Commenta

Verde urbano, Cremona tra le prime 16 città con il profilo migliore

evid-cremona

Cremona tra le 16 città con il miglior “profilo verde”: questo quanto emerge dal rapporto Istat sulla qualità dell’ambiente urbano, pubblicato martedì. Nel 2013 il verde urbano pubblico rappresenta in media il 2,7% del territorio dei capoluoghi di provincia (oltre 577 milioni di metri quadrati). Considerando la distribuzione territoriale dei due indicatori di densità, un elevato “profilo verde” (entrambi gli indicatori segnano valori pari o superiori a quello medio) caratterizza 16 città (il 13,8% dei capoluoghi), con una forte concentrazione territoriale in Lombardia (Como, Monza, Brescia, Pavia, Lodi, Cremona, Mantova) cui si aggiungono Prato, Terni e Matera e sei grandi comuni40 (Trieste, Roma, Napoli, Reggio di Calabria, Palermo e Cagliari).

Rispetto al 2012 la superficie complessiva del verde urbano cresce dello 0,7%. Quasi il 16% della superficie di questi comuni è, inoltre, inclusa tra le aree naturali protette38 (dato sostanzialmente invariato rispetto all’anno precedente), complessivamente le aree verdi coprono oltre 3,7 miliardi di m2 (pari al 18,2% del territorio dei capoluoghi).

Il rapporto evidenzia però anche i dati sulle polveri sottili. Se infatti la nostra città è ben posizionata per il verde urbano, è purtroppo ai primi posti (6º) anche per il superamento della concentrazione media annua delle Pm10, che è pari a 28 microgrammi per metro cubo (mentre il valore limite è 26). Come se non bastasse, Cremona conquista anche un 14º posto per numero di giorni di superamento della soglia di attenzione (73 giorni).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti