Commenta

Tappa a Cremona della staffetta podistica 'Per non dimenticare'

staffetta-evi

Nella foto l’accoglienza del gruppo in piazza del Comune

I podisti cremonesi che hanno scortato la staffetta dal confine con la provincia di Brescia a Cremona

Accolti calorosamente dal sindaco Gianluca Galimberti in piazza del Comune, hanno fatto tappa questa mattina a Cremona i partecipanti alla 30a staffetta podistica Milano-Brescia-Bologna “Per non dimenticare” in occasione del 34° anniversario della strage del 2 agosto 1980. Il sindaco ha stretto con forza la mano a tutti questi instancabili testimoni che, mettendoci le gambe, il cuore e la buona volontà, desiderano tenere viva la memoria di  uno degli atti terroristici più gravi avvenuti in Italia nel secondo dopoguerra, da molti indicato come uno degli ultimi atti della strategia della tensione. Nell’attentato rimasero uccise 85 persone ed oltre 200 rimasero ferite. Ad accogliere la staffetta c’erano anche una delegazione composta da Claudio Ardigò, presidente del Duathlon Triathlon, Bruno Ghisleri, presidenti del Gruppo podistico ed escursionismo del Dopolavoro Ferroviario e Natale Azzini, in rappresentanza dell’UISP Cremona.

Da 30, grazie all’organizzazione dell’Associazione Gruppi Amatori Podistici presieduta da Gianluigi Labò,  questi podisti, in collaborazione con il Coordinamento staffette podistiche di Bologna e il Circolo dipendenti del Comune di Bologna, rincorrono sulle strade della Lombardia e dell’Emilia quella che per loro è la “chimera di una giustizia che inventa sempre qualcosa per negarsi”, anche se la decisione del Governo di togliere il segreto di stato da certi eventi ha dato loro qualche speranza in più. La tappa a Cremona, anche se di breve durata, è stata comunque vissuta come un momento di solidarietà e di condivisione al quale il sindaco ha partecipato testimoniando il sostegno del Comune di Cremona e della città tutta all’iniziativa.

La staffetta, come da da tradizione, è stata affiancata, dal confine con la provincia di Brescia fino in città, da un gruppo di podisti cremonesi, Massimo Aldovini, Maurizio Ceruti, Alberto Gennari e Sergio Priori (del Marathon Cremona e del gruppo Arredamenti Maiandi). Dopo il saluto del sindaco e un velocissimo ristoro, la staffetta, scortata da agenti della Polizia Stradale e della Polizia Locale, si è rimessa in marcia in direzione Castelvetro Piacentino, questa volta accompagnati da altri podisti cremonesi, Gastone Breccia, Cristiano Faverzani e Riccardo Marzaroli del Marathon Cremona.

Dopo avere attraversato tutta l’Emilia, la staffetta arriverà a Bologna nella mattinata di domani, quando si terrà la cerimonia ufficiale di commemorazione della strage del 2 agosto 1980, alla quale parteciperà, in rappresentanza del Comune di Cremona, la vice sindaco Maura Rugge con il Gonfalone della nostra città.

I podisti cremonesi che hanno scortato la staffetta fino a Castelvetro P.no

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti