Commenta

Chiedono soldi per ristrutturare lo Zini La truffa corre sul filo

truffa

Non si fermano i tentativi di truffa, in particolar modo ai danni delle persone anziane. E questa volta il tentativo di raggiro corre sul filo. In queste ore negli uffici della Questura di Cremona, come ha spiegato il dirigente Nicola Lelario, sono arrivate varie segnalazioni di telefonate nelle case dei cremonesi, soprattutto in quelle di anziani, di persone che, spacciandosi per rappresentanti dell’Unione Sportiva Cremonese, chiedono un contributo per una presunta raccolta fondi per la ristrutturazione dello stadio Zini. Ovviamente è l’ennesimo escamotage per farsi consegnare denaro. Per il momento, fortunatamente, nessuno è caduto nel tranello dei malviventi. Si raccomanda la massima attenzione e chiunque ricevesse telefonate di questo genere è pregato di contattare le forze dell’ordine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti