Commenta

Astensione dal lavoro e assemblee, protestano poliziotti e vigili del fuoco

pol

Indette assemblee sindacali per personale di vigili del fuoco, polizia, polizia penitenziaria e forestale nella giornata di martedì, dalle 11 alle 14. Un’astensione dal servizio (attività essenziali garantite) con al centro la protesta contro la situazione del comparto sicurezza e soccorso pubblico. “Tutti i colleghi”, si legge nel volantino dei sindacati Sap (polizia), Sappe (polizia penitenziaria), Sapaf (polizia ambientale forestale) e Conapo (vigili del fuoco), “sono invitati a partecipare, senza preclusioni di appartenenza sindacale. I problemi che dobbiamo affrontare sono troppo importanti. Se vogliamo vincere dobbiamo stare uniti”.

Gli obiettivi: “Dare un segnale forte, dire basta al blocco del tetto stipendiale e ai mancati rinnovi contrattuali, dimostrare che gli operatori delle forze dell’ordine, i vigili del fuoco e le loro famiglie sono allo stremo e le condizioni di servizio attuali non sono più accettabili, una riforma seria del comparto sicurezza e soccorso pubblico, razionalizziamo e destiniamo i risparmi a sicurezza e retribuzioni”.

Se legge ancora nel volantino: “Con gli amici della Consulta sicurezza (Sap, Sappe, Sapaf e Conapo), ci asterremo dal servizio per tre ore per dare un forte segnale a tutto il Paese e perché non ci fidiamo delle promesse dei politici fino a che non vedremo fatti concreti. Per questo, pur prendendo atto degli impegni presi dal Governo, restiamo mobilitati e in stato di agitazione permanente confermando l’astensione dal lavoro di 3 ore del prossimo 23 settembre di poliziotti, penitenziari, forestali e vigili del fuoco e la nostra partecipazione alla manifestazione del 24 settembre in piazza Ss. Apostoli a Roma. Contestualmente continueremo a donare il sangue come già fatto in Agosto in Piazza del Popolo a Roma. Quel sangue che ci viene tolto da anni da chi non ci merita preferiamo donarlo ai cittadini”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti