Commenta

Mani leste nell'area della stazione Ultimo episodio ai danni di esercente

stazione-evid

Ladro in azione ai danni di uno degli esercenti dell’area della stazione ferroviaria, negli ultimi giorni. Solo l’ultimo episodio spiacevole in ordine di tempo in questa zona della città. Più controllo: è la richiesta che arriva da cittadinanza stufa di avere a che fare con personaggi che importunano e, talvolta, sconfinano palesemente nell’illecito.

“Negli ultimi giorni la situazione è stata più tranquilla rispetto al passato, ma non sono mancati comunque episodi poco piacevoli o di illegalità”, spiega una cittadina che per lavoro si trova spesso nell’area della stazione. “In certi periodi però – aggiunge – si creano frequentemente capannelli di uomini a dir poco sospetti attorno alla stazione”. Movimenti strani, occhiatacce. L’invito è a prestare la massima attenzione, soprattutto quando ci si sposta con valigie il cui contenuto, in caso di distrazione del proprietario, potrebbe diventare preda di malintenzionati.

L’andamento altalenante della situazione, che in passato ha toccato picchi elevati di pericolosità, è confermato dalla testimonianza di uno studente universitario: “Qualche mese fa, di sera, sono passato qua davanti alla stazione con la mia fidanzata. Si sono avvicinati tre ragazzini che hanno iniziato ad attaccare briga, a provocare. All’improvviso uno di loro mi ha proprio aggredito fisicamente, ma ho reagito e l’ho respinto con forza. Forse non se l’aspettava una mia reazione del genere, il risultato è che se ne sono andati rapidamente”.

Gesti sospetti e maleducazione. Ma anche mani leste. A rischio non solo i passanti, soprattutto quelli in giro con borse e valigie. Altissima è l’attenzione che devono prestare gli esercenti della zona – soprattutto bar e rivenditori – abituati – anche loro – a fare i conti durante l’orario di lavoro con soggetti e movimenti sospetti, movimenti che a volte si rivelano poi furti o tentati furti ai danni dell’attività commerciale, messi in atto sfruttando la confusione legata alla presenza della clientela per rubare merce esposta. “L’ultimo episodio – spiega un cittadino – è accaduto tre giorni fa. Nel mirino è finita l’edicola della stazione. C’era gente all’interno e un uomo è riuscito ad afferrare qualcosa dagli scaffali e a scappare via”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti