Commenta

Comune, per risparmiare dipendenti a casa il venerdì pomeriggio

comune.evid

Da lunedì 3 novembre e fino al 31 dicembre 2014 nuovo orario di lavoro per il personale comunale “ad orario spezzato” (sono circa 270 i dipendenti interessati) che prevede la chiusura degli uffici il venerdì pomeriggio, così come già avviene in altri enti locali. Non subiranno alcuna variazione gli orari di apertura degli uffici al pubblico (8.30/13.30 dal lunedì al venerdì e 8.30/16.30 il mercoledì). “Grazie alla sperimentazione di questo nuovo orario, già previsto anche dalla precedente Amministrazione – dichiara al riguardo l’assessore alle Risorse Maurizio Manzi – riteniamo di potere effettuare significativi risparmi sui costi di funzionamento, nonché sui costi energetici delle sedi municipali, assicurando comunque l’apertura degli uffici al pubblico così come è attualmente strutturata. Nella fase finale della sperimentazione faremo in ogni caso un’attenta valutazione così da formulare, entro la fine dell’anno, un’ipotesi di orario di lavoro per il 2015”.

Il venerdì, i dipendenti interessati dalla sperimentazione, lavoreranno 5 ore ordinarie giornaliere e le 2 ore a completamento delle 37 ore settimanali saranno suddivise per 30 minuti al giorno dal lunedì al giovedì. Il nuovo orario sperimentale di lavoro per il bimestre novembre – dicembre 2014 risulta così strutturato: 8 ore ordinarie dal lunedì al giovedì con semi turni di 4 ore (sia mattina che pomeriggio), il venerdì 5 ore (solo mattina).

La sperimentazione interesserà esclusivamente i dipendenti a tempo pieno ed in regime di orario spezzato, non modificherà l’articolazione oraria dei dipendenti con contratto di lavoro a tempo parziale e non penalizzerà i dipendenti dell’Ente con figli in età scolare (fino alla quinta elementare) per i quali anche i sindacati hanno richiesto particolare attenzione. Per questi dipendenti saranno valutate, su specifica richiesta ed in base a motivate esigenze legate alla gestione dei figli minori, soluzioni individuali che hanno come specifico obiettivo l’utilizzo di articolazioni orarie finalizzate alla conciliazione tra tempi di vita e di lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti