Commenta

Tentano furto in casa Nomadi bloccate dai passanti e arrestate

ladri-evi

Due nomadi sono finite in manette per tentato furto in un’abitazione. Ad arrestare le due donne sono stati i carabinieri del Norm della compagnia di Cremona insieme ad un equipaggio della Questura. In carcere, in tarda mattinata, hanno fatto il loro ingresso L.V., 21 anni, e T.C., 26 anni, originarie della Croazia ma senza fissa dimora, entrambe con svariati precedenti specifici. Le due sono state sorprese in flagranza di reato mentre tentavano un furto in casa. Verso le 11,30 si sono introdotte in un’abitazione di via Sant’Erasmo e si sono accorte della presenza di un mazzo di chiavi appoggiate su un tavolo all’ingresso. Nel prenderle, hanno fatto cadere a terra un piattino metallico dove erano riposte le chiavi e il rumore è stato avvertito dalla figlia dei proprietari di casa che si trovava in uno studio attiguo. La donna, pensando al vento, ha comunque deciso di controllare. Quando si è avvicinata alla stanza ha sentito le voci delle due donne, e a quel punto, sicura della presenza dei ladri, ha gridato aiuto dalla finestra di casa. Immediatamente le due ladre si sono date alla fuga, ma appena arrivate in strada sono state bloccate da alcuni passanti che le hanno trattenute fino all’arrivo delle pattuglie. Le due sono state trovate in possesso di arnesi atti allo scasso: due cacciaviti di grosse dimensioni e un attrezzo di plastica rudimentale che utilizzavano per aprire le serrature. Si trovano nel carcere di Verziano in attesa della convalida dell’arresto prevista per domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti