Commenta

Vanoli, domenica al PalaRadi arriva Capo d'Orlando

vanoli-evid

La Vanoli Cremona con il morale alle stelle per le recenti imprese compiute nei due turni precedenti su campi “impossibili” (Reggio Emilia e Pistoia) e con pronostico sfavorevole, affronta domenica alle 18.15 al PalaRadi l’Orlandina Capo d’Orlando. I siciliani sono approdati al campionato in corso a seguito di rinunce e ripescaggi ed hanno allestito una formazione con scarse disponibilità economiche. Sono ancora a secco di vittorie dopo tre giornate ma tutto sommato sono usciti sempre a testa alta. Il coach senese Griccioli sta provando ad inculcare nei suoi una certa mentalità combattiva. E’ consapevole dei limiti del suo team ed a fine stagione la conquista della salvezza equivarrebbe alla vittoria dell’Euroleague. Gli uomini di maggiore caratura sono il pivot Hunt (al terzo posto tra i migliori rimbalzisti), gli esperti Basile, Soragna, Pecile, Bianconi. Il roster è completato da discreti giocatori come Archie, Freeman, Karavdic, Burgess, Strati. Contro la Vanoli Cremona sarà assente l’infortunato Flynn. Per i biancoblu di coach Pancotto riteniamo che sia un match assolutamente alla portata, soprattutto con un Cusin in più che con Vitali costituisce un’asse importante anche nella nazionale di Pianiggiani. Proprio il rientro di Vitali ha trasformato la squadra che a Pistoia ha confermato la sua crescita. Anche il pivot Campani è apparso molto tonico ed incisivo rispetto alle opache prestazioni precedenti. Ora  il sodalizio del presidente Vanoli è molto competitivo e può puntare ad un eventuale inserimento nelle posizioni  play-off. Certo sarà importante scendere in campo sempre con tanta umiltà, giocare ogni volta con il coltello tra i denti e con lo spirito giusto senza pensare in grande. Solo cosi si può fare tanta strada verso traguardi importanti.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti