Commenta

Politiche a tutela del minore fragile, sì alla bozza di accordo

minori-fragilie-vid

Via libera della Giunta Comunale, su proposta dell’assessore alla Trasparenza e alla Vivibilità sociale Rosita Viola, alla bozza di accordo di collaborazione tra il Comune di Cremona e l’Associazione Lazzaro Chiappari ex Allievi Orfanotrofio e Manini Onlus – per l’attuazione di politiche a tutela e protezione del minore fragile. L’accordo di collaborazione ha validità sino al 30 giugno 2019 (con possibilità di rinnovo) e non comporta costi per il Comune di Cremona.

“La stipula dell’accordo – dichiara l’assessore Viola – intende favorire il rafforzamento di sinergie finalizzate allo sviluppo di azioni frutto di progetti condivisi a favore dei minori fragili e delle loro famiglie. In quest’ottica il Comune intende riconoscere concretamente il particolare ruolo che possono esercitare i soggetti del Terzo Settore, per la definizione e realizzazione di un sistema integrato di interventi sociali”.

“Ne è espressione la sinergia attiva con l’Associazione “Lazzaro Chiappari” – prosegue l’assessore – ed il coinvolgimento degli ex Allievi Orfanotrofio, arricchita dalla collaborazione maturata negli anni durante la trasformazione del sistema dei servizi rivolti alla cura e tutela del minore”.

L’accordo è anche il frutto delle deleghe trasversali e del lavoro congiunto con l’assessore al Welfare Mauro Platè, in coerenza con le Linee programmatiche di mandato che danno rilevanza al tema dei minori, sia nell’ambito degli interventi di prevenzione del disagio che di promozione della crescita personale, anche attraverso un allargamento della rete degli attori con finalità educative, un un’ottica di sussidiarietà orizzontale, cioè di rapporto tra pubblico e privato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti