Commenta

Assemblea a Cavatigozzi Temi caldi pista ciclabile e acciaieria

ciclabile cava-evid

La pista ciclabile Cremona-Cavatigozzi e il rapporto tra acciaieria Arvedi e quartiere le principali tematiche sollevate dai residenti durante l’affollata assemblea pubblica di martedì sera nella sala dell’oratorio della parrocchia del quartiere alla presenza del sindaco Gianluca Galimberti e della Giunta (presenti la vice sindaco Maura Ruggeri, gli assessori alla Città vivibile e Rigenerazione urbana Barbara Manfredini, al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini, alle Risorse Maurizio Manzi, all’Area Vasta Andrea Virgilio). Accanto agli amministratori, anche i tecnici: Marco Pagliarini, dirigente dei Lavori Pubblici, il comandante della Polizia Locale Pierluigi Sforza e gli agenti di quartiere Maurizio Girelli e Giancarlo Romagnoli. Presenti i membri del comitato di quartiere che hanno portato all’attenzione degli amministratori le loro richieste. «Per quanto riguarda la pista ciclabile di Cavatigozzi – si legge in un resoconto del Comune –  è stato spiegato che l’opera, secondo la convenzione stipulata dalla precedente Amministrazione, dipende dai privati, i quali, a scomputo degli oneri di urbanizzazione, hanno tempo tre anni per realizzarla. Sul primo tratto (dall’altezza della ditta Corazzi a via Picenengo), il dirigente del Settore Lavori Pubblici Marco Pagliarini ha delineato le ultime informazioni pervenute dal direttore dei lavori, Achille Persico: il privato ha infatti comunicato che  prima di Natale avverrà la pulizia dell’area interessata dall’intervento e che i lavori veri e propri inizieranno nella primavera 2015. Per quanto compete al Comune, nei prossimi giorni saranno avviate le procedure di esproprio.

«Per quanto riguarda il rapporto tra quartiere e l’insediamento industriale Arvedi il sindaco ha ribadito: “Dobbiamo tenere in equilibrio questi tre elementi: sicurezza, salute e occupazione. C’è una vivibilità complessiva da salvaguardare e ci sono posti di lavoro da mantenere in una realtà produttiva importantissima per il nostro territorio. L’Amministrazione segue gli ultimi eventi accaduti all’acciaieria con estrema attenzione e con profilo istituzionale”. Dal canto suo l’assessore Alessia Manfredini si è soffermata sull’Osservatorio Arvedi. “Dobbiamo darci degli strumenti efficaci – ha spiegato l’assessore – Entro dicembre daremo il via ad un Osservatorio ‘rimodulato’ perché possa essere più operativo. Dal 2015 la convocazione di questo organismo rivisto avverrà ogni sei mesi”. Grande attenzione alla Variante al PGT, in sinergia con altri Comuni del territorio, per il contrasto al consumo di suolo è stata ribadita dall’assessore Andrea Virgilio.

Il confronto ha inoltre interessato altri temi: la chiusura del passaggio a livello di Picenengo, connessa al raddoppio ferroviario della linea Cremona-Cavatigozzi, le opere di manutenzione al cimitero con la passerella prevista per dicembre 2014, i lavori su marciapiedi e verde pubblico. Una buona notizia sul fronte della palestra, con l’anticipazione che la Giunta, nella seduta di oggi, avrebbe approvato il progetto definitivo per i lavori di manutenzione straordinaria. Per quanto riguarda la tinteggiatura da parte di volontari delle aule della scuola, la vice sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri ha chiarito di aver avviato una èquipe tecnica ad hoc all’interno del progetto ‘Scuola bene Comune’. Infine l’assessore Barbara Manfredini ha spiegato il progetto ‘Il quartiere al centro’, già illustrato a presidenti e segretari dei comitati di quartiere.

“Abbiamo incontrato due volte presidenti e segretari del comitato di quartiere – ha concluso il sindaco – Abbiamo chiesto loro delle priorità alle quali abbiamo risposto o sulle quali ci siamo impegnati. Perché questa Amministrazione vuole che il comitato di quartiere diventi ancora di più il referente del Comune, non solo per segnalazioni, ma anche per proposte e per azioni positive”».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti