Commenta

Nuovo addetto stampa in Provincia, M5S: 'Annullare assunzione'

Toninelli

Nella foto, Toninelli

Interrogazione al presidente del Consiglio Renzi del deputato ed esponente del Movimento 5 Stelle del territorio cremonese Danilo Toninelli dopo l’assunzione di un addetto stampa in Provincia, Mauro Giroletti, in seguito all’elezione del nuovo presidente Carlo Vezzini. L’assunzione (a tempo determinato dal 24/11/2014 e sino al termine del mandato) si rifà al Regolamento degli uffici e dei servizi che permette “la costituzione di uffici di staff (in cui è stato inserito Giroletti, ndr) posti alle dirette dipendenze del presidente per coadiuvarlo nell’esercizio delle sue funzioni di indirizzo e controllo”, come si legge nella determina del provvedimento. Il parlamentare grillino prende spunto dalla questione e chiede con la sua interrogazione (diretta anche al ministro per la Semplificazione e la pubblica amministrazione e al ministro per gli Affari regionali e le autonomie) di fare chiarezza sulle nuove Province e sulle possibilità di assunzione di personale. Inoltre chiede a Vezzini di “annullare il bando di concorso e quindi l’assunzione di Giroletti”.

“Dopo la balla in salsa renziana dell’abolizione delle Province, ecco che a Cremona la verità viene a galla – dichiara Toninelli con una nota -. Non solo l’ente continua ad esistere e costarci un sacco di soldi, ma addirittura il nuovo Presidente della Provincia assume un addetto stampa per comunicare all’esterno l’attività politica che svolge. Avete capito bene: un presidente non eletto dai cittadini, che dovrebbe fare solo l’amministratore, spende i nostri soldi per pagare un addetto stampa che gli faccia pubblicità ai fini del consenso elettorale. E come se non bastasse sapete chi è questo addetto stampa? Un candidato sindaco del Pd a Sergnano, nonché, sembra, collaboratore parlamentare della deputata del Pd, Cinzia Fontana (ha volto l’incarico di assistente parlamentare, ndr). Un conflitto di interessi spaventoso”.

“E non è tutto – aggiunge Toninelli – : questo signore non è neppure iscritto all’albo dei giornalisti professionisti o pubblicisti (è risultato essere, in passato, direttore del periodico del Pd cremasco Cronache cittadine e dei suoi supplementi ed è iscritto nell’elenco speciale ‘Direttori di periodici o riviste a carattere tecnico, professionale o scientifico’ dell’albo dei giornalisti della Lombardia, ndr). Questo è solo uno degli esempi di cosa questi enti possono ancora fare e di come i partiti, non di certo il M5S, li possano manipolare a proprio esclusivo vantaggio. Per tutti questi motivi, e soprattutto per permettere ai cittadini cremonesi di conosce la verità, ho deciso di presentare un’interrogazione al Presidente del Consiglio. Allo stesso tempo chiedo al nuovo presidente non eletto della nostra provincia, Vezzini, di annullare il bando di concorso e quindi l’assunzione di Giroletti, e di fare chiarezza sull’accaduto, spiegando ai cittadini i motivi di questa sua scelta”.

L’INTERROGAZIONE COMPLETA SULLA QUESTIONE NUOVE PROVINCE: CLICCA QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti