Commenta

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti: ecco le iniziative

rifiuti

Numerose le iniziative programmate dal Comune di Cremona in occasione della sesta edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (dal 22 al 30 novembre). Il 19 novembre si è tenuta la presentazione del libro Meno 100 chili – Ricette per la dieta della nostra pattumiera di Roberto Cavallo, in un Palazzo Cittanova gremito, presenti anche gli assessori Alessia Manfredini, Maurizio Manzi e Rosita Viola ed i vertici di Aem e Padania Acque. Questa settimana il Comune di Cremona, in sinergia con AEM Gestioni e le scuole, attua l’azione che ha per titolo Differenziamoci. Per un riciclo, recupero e riuso dei rifiuti. In particolare si punterà sulla maggiore sensibilizzazione ad una maggiore differenziazione dei rifiuti e riciclo, progettando attività per aiutare i cittadini a migliorare il proprio atteggiamento verso la raccolta differenziata e più in generale verso comportamenti virtuosi a tutela dell’ambiente, dando indicazioni sul ciclo dei rifiuti e sulle conseguenze di una non corretta gestione del ciclo integrato (conseguenze ambientali economiche, degrado) .

Sempre coinvolgendo le scuole, in collaborazione con Padania Acqua è stato attivato il progetto didattico “TVB Ti Voglio Bere” che ha riscosso un grande successo, raccogliendo oltre 1000 adesioni e si protrarrà anche nei prossimi mesi nelle scuole comunali. Questo progetto nasce con l’intento di sensibilizzare gli alunni e le loro famiglie al tema “Acqua bene primario”, a migliorare la cultura dell’uso dell’acqua del rubinetto, buona anche da bere, a conoscere il ciclo idrico e la rete idrica urbana. Inoltre, la proposta mira ad accrescere la consapevolezza sulla necessità di assumere azioni e comportamenti sempre più in armonia con il concetto di sviluppo sostenibile. Proposta dalla Provincia, l’iniziativa è stata ripresa dal Comune di Cremona e da Padania Acque con i seguenti obiettivi: promuovere nei ragazzi e negli adulti la cultura del rispetto dell’acqua bene primario; promuovere l’uso dell’acqua dal rubinetto buona da bere; promuovere la conoscenza del ciclo urbano dell’acqua dall’acquedotto al depuratore; abbattere la quantità di plastica prodotta ed immessa nell’ambiente, il trasporto della stessa.

Che cosa mangiano gli animali? è il ciclo di incontri organizzati al Museo di Storia Naturale, tenuti dalla conservatrice Cinzia Galli e rivolti alle scolaresche, in concomitanza del Salone dello Studente, che quest’anno ha come filo conduttore Expo – Nutrire il pianeta, energie per il Pianeta. In questi giorni le scolaresche hanno la possibilità di avvicinarsi alla scoperta di alcune curiosità su come si nutrono gli animali del nostro territorio. L’attività didattica prevede la focalizzazione su alcuni aspetti attraverso immagini esemplificative della nostra realtà territoriale, seguita da un percorso nelle sale del Museo di Storia Naturale. Durante queste giornate gli studenti avranno anche la possibilità di apprendere che il ciclo alimentare degli animali è un ciclo “chiuso” con un inizio, una fine e zero sprechi. Potranno fare un paragone con il ciclo alimentare degli uomini, che diversamente, è un ciclo “aperto”, in quanto il cibo che gli umani consumano, spesso viene sprecato e non più utilizzato da altri, producendo così rifiuto. Inoltre nelle prossime settimane, in alcune scuole, verranno posizionati nuovi contenitori per effettuare una corretta raccolta differenziata dei rifiuti.

Sul tema dell’acqua e la riduzione della plastica il Comune di Cremona, in sinergia con Padania acque, installerà una nuova casa dell’acqua nel quartiere Po per incentivare l’utilizzo dell’acqua pubblica. In questi giorni vengono inoltre distribuiti negli uffici del Comune alcune caraffe per ridurre l’utilizzo delle bottigliette d’acqua in Comune (la prima è stata collocata sulla scrivania del sindaco). Nove caraffe verranno donate, simbolicamente, ai Comitati di quartieri.

Altre iniziative saranno rivolte alla cittadinanza e sul nuovo modello di raccolta nel 2015. In particolare si punterà su una maggiore differenziazione dei rifiuti e riciclo. Da lunedì prossimo entra in vigore il nuovo orario per la raccolta del cartone presso le attività commerciali: questa nuova modalità consentirà a rendere più decoroso il centro storico. La Giunta sta inoltre elaborando, con Aem Gestioni, un nuovo modello di raccolta differenziata partendo dal centro storico per l’anno 2015.

Anche gli uffici del Comune di Cremona, sono coinvolti nella settimana europea. Grazie alla collaborazione di AEM Gestioni, in alcuni uffici verranno riposizionati nuovi contenitori differenziati per tipologia di rifiuto (secco, carta, plastica). Ma le iniziative non si fermano a questa settimana, nei prossimi giorni verrà costituito un nuovo Osservatorio che si occuperà di rifiuti. Accanto agli Osservatori esistenti, Tamoil e Arvedi, l’Amministrazione vuole incrementare i momenti di confronto, di conoscenza e di trasparenza in tema di dati ambientali proprio attraverso questo organismo.

La “Settimana” è un’iniziativa nata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea, con l’obiettivo primario di sensibilizzare le Istituzioni, gli stakeholder e tutti i consumatori circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire. Anche quest’anno l’obiettivo è quello del massimo coinvolgimento di Pubbliche Amministrazioni, Associazioni e Organizzazioni no profit, Scuole e Università, Imprese, Associazioni di categoria e Cittadini che potranno proporre azioni volte alla riduzione dei rifiuti, a livello nazionale e locale. In particolare, il tema di questa edizione è la lotta allo spreco alimentare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti