Commenta

Servizio di emergenza sanitaria, il 118 da primavera diventa 112

areu

Foto: Sessa

Cambia volto il cosiddetto Areu, noto come 118, o anche Azienda regionale di emergenza e urgenza. Tra le principali novità della riorganizzazione, in corso proprio in questi mesi, c’è il cambio di numero telefonico: non più 118, bensì 112, come per tutte le altre chiamate di emergenza. Questo vale per buona parte della Regione, ma per Cremona questo cambiamento sarà attivo solo a partire dalla primavera.

In sostanza, ora sarà Soreu a gestire la rete dell’emergenza. Già da martedì pomeriggio non ci sarà più una centrale operativa a Cremona (così come per ogni provincia), ma quattro in tutta la Regione, che gestiranno l’intero sistema. Esse sono strutturate in modo tale da consentire all’operatore seduto alla consolle di una qualsiasi di esse di intervenire su tutti gli eventi all’interno del territorio regionale.

L’infrastruttura tecnologica consente, in caso di necessità, di condividere le informazioni tra Soreu grazie a un sistema di archiviazione centralizzata. Nelle nuove Soreu sarà inoltre presente il medico sulle 24 ore.

In ogni caso, anche in assenza di una centrale operativa, ogni provincia mantiene la piena responsabilità dell’organizzazione del servizio di Emergenza Urgenza 118 all’interno dell’ Articolazione Aziendale Territoriale (Aat), con unrResponsabile medico, un coordinatore infermieristico e relativo personale di staff. Ai responsabili della Aat restano in capo tutte le attuali competenze in ordine ai  rapporti con le associazioni di volontariato e alla gestione dell’attività di relazione e confronto con tutte le Istituzioni a livello provinciale.In sostanza non verrà più effettuato il servizio di ricezione e smistamento della chiamata, ma resta inalterato, anzi favorito, il rapporto con il territorio.

NUE 112, NUOVO NUMERO UNICO

La riorganizzazione del soccorso sanitario viene realizzata parallelamente all’estensione su tutto il territorio regionale della sperimentazione di Varese del Numero unico dell’emergenza 112, “che a Cremona sarà attivo dalla primavera prossima – spiega Ugo Rizzi, responsabile dell’Areu di Cremona -. Ciò significa che per ora al 112 a Cremona rispondono ancora solo i carabinieri, mentre il pronto soccorso è ancora reperibile al 118”.

Le Centrali operative del 112 (che saranno a Milano, Brescia e Varese) garantiscono la ricezione e lo smistamento di tutte le chiamate di soccorso (pubblica sicurezza, soccorso sanitario e soccorso  tecnico) alle Amministrazioni competenti. Le chiamate per il 118 cadono quindi sulla Centrale 112 che inoltra alla Soreu di riferimento la comunicazione con la localizzazione e l’individuazione del chiamante. La Soreu prende in carico la chiamata per gli aspetti clinico assistenziali e per l’individuazione di  quali e quanti mezzi di soccorso inviare.  L’ effettiva disponibilità dei mezzi, con un preciso e garantito riferimento alle associazioni e organismi associativi del soccorso locali, resta in capo alla singola Aat.

Il servizio Nue 112 rappresenta un modello unico in Italia di servizio di emergenza così come già avviene in diversi Paesi europei. Tutte le telefonate di emergenza confluiscono in un’unica Centrale Operativa, qualsiasi numero di soccorso il chiamante abbia composto, compreso lo stesso 112. Gli operatori della Centrale smistano le chiamate, dopo aver localizzato il chiamante e individuata l’esigenza, all’ente competente per la gestione: Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato (113), Vigili del Fuoco (115), Emergenza Sanitaria(118). Sono previste tre centrali: a Milano (per l’area di Milano), a Brescia (per le aree di Brescia, Pavia, Cremona, Mantova, Sondrio e Lodi) e a Varese (per le aree di Varese, Lecco, Como, Bergamo e Monza e Brianza). Componendo qualsiasi numero dell’emergenza (112, 113, 115, 118) il cittadino entra in contatto con l’operatore della Centrale Operativa del servizio Emergenza 112 che prende in carico la chiamata, se necessario attiva una teleconferenza per la traduzione multilingue e inizia la compilazione della scheda contatto. Il collegamento con il Ced interforze del Viminale consente di raccogliere in pochissimi istanti (2 secondi) i dati identificativi del numero chiamante (per le chiamate da telefono fisso) o la sua localizzazione (per le chiamate da telefono mobile).

Se l’utente ha scaricato l’APP Where ARE U la localizzazione è estremamente puntuale perché basata sul sistema GPS/AGPS. Tutte le informazioni raccolte vengono inserite in una scheda elettronica; a quel punto la chiamata, corredata dalla scheda, viene trasferita alle Forze di Pubblica Sicurezza (112 e 113), alla Centrale Operativa dei Vigili del Fuoco (115) o al Soccorso Sanitario(118); viene cioè trasferita all’amministrazione competente per funzione e territorio.

In ogni caso i numeri 118, 113 e 115 restano in vigore e dunque il cittadino può continuare a comporli. La chiamata cadrà comunque sul servizio Emergenza 112 e risponderà un operatore della Centrale Operativa Nue 112.

LA GUARDIA MEDICA

Altra novità riguarda il numero per contattare la guardia medica, come spiega Rizzi: “Mentre in buona parte della Lombardia 118 e guardia medica hanno già da tempo due differenti canali di comunicazione, a Cremona ancora si usava il 118 anche per contattare la guardia medica. Da martedì pomeriggio sarà invece attivo un nuovo numero verde per quest’ultima: 800567866“.

L’APP WHERE ARE U

Si tratta di un’app per l’emergenza che permette di effettuare una chiamata di emergenza e inviare contemporaneamente la posizione esatta del chiamante alla Centrali del Nue 112 della Lombardia. L’app, al momento della chiamata d’emergenza, trasmette automaticamente alle centrali pubbliche del Nue 112 della Lombardia la localizzazione puntuale anche nei casi in cui non si non si conosce o non si è in grado di fornire dati precisi sulla propria posizione.

Where are u è disponibile gratuitamente per Ios, Android e Windows phone, scaricandola dal sito www.areu.lombardia.it oppure su Apple app store, Google Play store o Windows phone app store.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti