Commenta

Treni, servizio negativo per due linee A gennaio scatta il bonus del 30%

pendolari-treni-soppressi-evid

Saranno due le linee ferroviarie cremonesi a ricevere il bonus previsto da Trenord per i ritardi accumulati nel mese di ottobre, inseriti nella classifica negativa delle tratte che hanno superato il valore minimo dell’indice di affidabilità (indice che tiene conto di ritardi e soppressioni dei treni della direttrice): si tratta della Mantova-Cremona-Lodi-Milano (indice a 7,49%) e della Cremona-Treviglio (5,23%). Quando il valore dell’indice di affidabilità supera lo standard minimo (5%) previsto dai Contratti di servizio, scatta il diritto al bonus per i possessori di abbonamento ferroviario mensile e annuale a Tariffa Unica Regionale. Il servizio ferroviario regionale lombardo si articola su 40 linee di cui 16 hanno riscontrato risultati negativi nel mese di ottobre.

Per ciascuna direttrice vengono sommati mensilmente i minuti di ritardo superiori ai 5 minuti accumulati dalle singole corse ai minuti delle corse totalmente soppresse. Il dato così ottenuto viene rapportato alla durata complessiva di tutte le corse di quella direttrice, secondo quanto previsto dal Contratto di Servizio; se il valore che ne risulta supera lo standard minimo di affidabilità, agli abbonati Trenord della direttrice interessata viene riconosciuto il Bonus.

Tale bonus viene riconosciuto automaticamente per gli abbonamenti mensili: la riduzione, pari al 30% della tariffa, viene applicata automaticamente all’acquisto dell’abbonamento del 3° mese successivo a quello per il quale si è verificato il superamento dello standard minimo di affidabilità. Per gli abbonamenti annuali invece la riduzione, che viene applicata solo su richiesta, è pari ad 1/12 del 10% del prezzo dell’abbonamento per ciascun mese in cui la soglia è stata superata sulla direttrice utilizzata, fino ad un valore massimo annuo del 10% del prezzo dell’abbonamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti