Un commento

Dicembre, boom di visitatori in pinacoteca 290 ingressi in più rispetto al 2013

pnacoteca-evid

Che traino ha esercitato la mostra in corso al Museo del Violino “La nascita di Magnum” sui musei del Polo cittadino? Un effetto positivo, affermano dal Comune che ha confrontato i dati di affluenza dei mesi di dicembre 2013 e 2014. Sono stati 681 i biglietti staccati alla Pinacoteca nel mese di dicembre 2014; erano stati 391 a dicembre 2013, un saldo positivo di 290. 335 gli ingressi al Museo Archeologico, 185 in più rispetto ad un anno fa. Dal 2 al 6 gennaio 159 persone hanno visitato la Pinacoteca, 52 il Museo Archeologico, 332 il Museo di Storia naturale e la Piccola biblioteca. “Commento positivamente i numeri degli ingressi ai Musei cittadini nel mese di dicembre e nei primi giorni del 2015 – dichiara il sindaco Galimberti – Rispetto a dicembre 2013 abbiamo migliorato abbondantemente e talvolta raddoppiato i biglietti. Ciò dimostra che la direzione intrapresa per il rilancio del Polo Museale è quella giusta”. Contributo importante alla frequentazione delle sale di palazzo Affaitati è stata anche l’esposizione “Le Stanze della musica” con gli eventi promossi dalla Fondazione Carutti e sostenuti dal Comune di Cremona, sul Mandolino e il Violino della memoria, che hanno suscitato grande interesse a livello nazionale.

“Il lavoro sulla programmazione culturale partecipata – continua Galimberti –  che comprende anche le attività nelle sede museali, è davvero innovativa e fondamentale. Collegare i nostri Musei con gli eventi della città, come la mostra Magnum del Museo del Violino o la Maratonina, può essere un’occasione per aumentare ulteriormente il numero dei fruitori. Tanto c’è ancora da fare sull’innovazione dei Musei, anche nell’accompagnamento e nella promozione alla visita. Ci stiamo lavorando. Certo occorrono anche mostre, magari piccole e di qualità, che, con continuità, offrano opportunità e stimoli culturali per rendere viva e propositiva la Pinacoteca (come l’ultima mostra sulle donazioni pittoriche). Il lavoro intenso sul budget della cultura, anche per risparmi su altre partite importanti, è volto ad aprire ulteriori fondi possibili. Siamo consapevoli che i Musei soffrono di problemi strutturali importanti, sui quali ci stiamo muovendo, impostando, fin dai mesi scorsi, alcune proposte di soluzione, anche per capire quali investimenti e quali finanziamenti mettere in campo. Il nostro obiettivo a medio termine è certamente la costruzione di un Polo Museale di Cremona, che sappia unire, nella costruzione di proposte e progetti, nella promozione turistico culturale e nel miglioramento dell’efficienza organizzativa, i Musei pubblici e privati della città. Aggiungo che un grande lavoro è da fare per promuovere Cremona e i suoi eventi nei network internazionali del turismo e ci stiamo impegnando moltissimo. Infine occorre promuovere meglio la proposta culturale dei nostri Musei in occasione di eventi che portano visitatori in città (Fiere, Festa del Torrone, Convegni promossi da aziende o altre Istituzioni, manifestazioni sportive ecc.)”.

Per l’anno 2015 e relativamente ai Musei, il Comune di Cremona, all’interno del Progetto Cultura a Cremona 2015, che conta 140 progetti raccolti, sta lavorando in particolare alla mostra “Vincenzo Campi e la nascita della natura morta”, anche per la ricerca di sponsor. Ci sono poi l’Arcimboldo sonoro, finanziato attraverso uno dei bandi recentemente vinti, progetto sperimentale, condotto con insieme a Musicologia, per la valorizzazione del patrimonio della Pinacoteca in collegamento alla cultura musicale della città. E ancora, “Cremona romana e Brescia romana”, per la promozione di percorsi archeologici fra le due città lombarde. Poi la Vittoria alata, insieme al Museo del Violino, esposizione della copia in bronzo della Vittoria Alata e narrazione delle intricate vicende della statua romana rinvenuta a Calvatone, il cui originale risulta perduto. Il Comune intende inoltre continuare a valorizzare le attività del Museo di Storia naturale e dal Museo del Cambonino, anche in sinergia con le scuole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • erisso

    Notiziona!!! 680 biglietti, addirittura 290 più dell’anno scorso! Cioè, togliendo i giorni di chiusura, una quarantina (!!!) di visitatori al giorno. Praticamente un assalto. Stiamo diventando una meta turistica frequentatissima.

    Ma mi faccia il piacere…