I commenti sono chiusi

Violenza in via Mantova Ferrero, Prc: 'Chiudere sede Casapound'

ferrero-evid

A proposito della violenta rissa di domenica pomeriggio tra attivisti del csa Dordoni e militanti di CasaPound, con grave ferimento di Emilio V. (storico rappresentante degli antagonisti) intervengono congiuntamente Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Antonello Patta, segretario regionale della Lombardia e Celestina Villa, segretaria provinciale di Cremona:

“L’aggressione dei fascisti di Casapound al centro sociale Dordoni di Cremona e il feroce pestaggio di Emilio, continuato con calci e sprangate anche quando era già svenuto, appare sempre più un’azione preordinata con fredda e cinica determinazione. La violenza come strumento per l’eliminazione fisica degli avversari è del resto nel dna di Casapound che si ispira esplicitamente all’epopea squadrista del fascismo delle origini. Non casualmente il centro Casapound di Cremona, forse il più importante del nord Italia si chiama “Stoccafisso” a memoria dello stecco di pesce disseccato che i fascisti alternavano al manganello per bastonare i democratici. Casapound negli ultimi anni é stata protagonista di atti di violenza squadristica sempre più numerosi, l’ultimo, un’azione squadristica simile a quella di Cremona è avvenuto a dicembre a Magliano Romano, e ha recentemente confermato la sua matrice razzista, xenofoba, intollerante e violenta con manifesti inneggianti al personaggio che due anni fa uccise due senegalesi a Firenze. A Napoli poi gli squadristi locali di Casapound, arrestati due anni fa, sono a processo con l’imputazione di eversione di matrice fascista. La tracotanza di questa formazione neofascista è ultimamente cresciuta anche grazie alle alleanze e coperture di cui gode negli ambienti della destra istituzionale, in primo luogo la Lega di Salvini, di cui Casapound è diventata alleato. Allora cosa aspettano il ministero degli interni e le altre istituzioni a intervenire e chiudere le sedi di Casapound a partire da quella di Cremona?! Mentre esprimiamo la nostra vicinanza a Emilio, con l’auspicio che si riprenda presto, ai suoi amici e compagni del Dordoni, ai familiari, confermiamo l’adesione del PRC alla manifestazione indetta per sabato 24, alle ore 15 a Cremona, dal Centro sociale Dordoni e invitiamo tutti a partecipare, per dire con forza basta squadrismo fascista”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti