Commenta

Limitazioni ai locali con slot machine Campagna di Sel

ludo-evid

Sinistra Ecologia Libertà sta conducendo in provincia di Cremona una campagna politica ed istituzionale per la riduzione dei danni causati dalla ludopatia, dipendenza dal gioco diffusasi in modo sempre più endemico a causa della sconsiderata liberalizzazione del gioco d’azzardo da parte dello Stato, fra l’altro con incassi miliardari per le grandi aziende del settore, che ne versano solo una misera parte all’erario pubblico. La Lombardia è la regione più colpita con il 23% del fenomeno della dipendenza e la maggior spesa sanitaria per cercare di farvi fronte. L’aumento dei luoghi in cui i cittadini possono trovare slot machine, le famigerate macchinette mangia soldi, e la facilità di accesso a questi luoghi in tutte le ore del giorno e della notte aggrava il fenomeno che sta riducendo sul lastrico intere famiglie e distruggendo le persone che ne sono colpite, rivelandosi a livello sociale una piaga accostabile al consumo smodato di alcol e alla dipendenza da droghe.

Il Piano nazionale d’azione sul G.A.P. (gioco d’azzardo patologico) 2013 – 2015 del Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio riconosce apertamente che le persone vulnerabili risentono dell’alto grado di accessibilità e di disponibilità gli stimoli di gioco. Per questo in tutti i Comuni in cui siamo presenti con nostri rappresentanti ci stiamo adoperando per far sì che le amministrazioni pongano limiti agli orari di apertura delle sale slot e affini, in linea con i poteri che la legge dà alle amministrazioni comunali per interventi di prevenzione sociale miranti alla tutela dell’interesse pubblico. Abbiamo già presentato ed è già stata approvata a dicembre una istanza preparata dal Consigliere Mino Melini nel Comune di Rivolta d’Adda, oggi è stata presentata una richiesta analoga al Comune di Crema con una mozione del Consigliere Emanuele Coti Zelati, e ci stiamo adoperando tramite il nostro Assessore al Comune di Cremona Rosita Viola per giungere al medesimo risultato. Estenderemo questa campagna anche agli altri comuni della provincia e collaboreremo per farlo con tutti i Sindaci, Consiglieri Comunali e forze politiche interessati a tutelare la salute pubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti