Commenta

Baby gang rapinò un cremonese a Brescia: in manette due giovani

carabinieri-baby-gang-evid

In manette due ragazzi (un senegalese e un albanese) con l’accusa di rapina (minorenni all’epoca dei fatti). I fatti risalgono alla fine di agosto 2014, quando un giovane cremonese era stato preso di mira da un gruppo di minorenni che, dopo averlo circondato e minacciato, gli hanno sottratto il portafogli e strappato dal collo la catenina d’oro. Il giovane era riuscito a sfuggire al branco rifugiandosi in un campo e chiedendo poi soccorso ai Carabinieri di Brescia.

Sulla scorta degli elementi raccolgi dai militari dell’arma e valutato che la vittima era residente nel cremonese, le indagini erano passate sotto la giurisdizione dei Carabinieri di Cremona, che sono riusciti a individuare due dei partecipanti all’aggressione, i quali ora dovranno rispondere di rapina, come deciso dalla dottoressa Bellaviti, sostituto Procuratore presso la Procura dei Minorenni di Brescia, che aveva richiesto l’emissione dell’ordine di custodia cautelare al Tribunale per i Minorenni. Inoltre nel corso delle indagini si è rilevato che il giovane senegalese, a Cremona, si era reso responsabile del furto di una bicicletta nel mese di giugno, di continuate minacce e percosse in danno di un minore a settembre e di un furto in abitazione a novembre. Gli elementi raccolti hanno indotto il Giudice a valutare il concreto pericolo di reiterazione, da parte dei due soggetti, di altri reati, per cui si è ritenuto necessario applicare ordine di custodia cautelare con collocamento in comunità (uno a Brescia e l’altro a Milano). Intanto le indagini continuano per risalire a tutti i componenti del branco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti