Commenta

Vanoli, sonora sconfitta a Milano contro Armani: 94-61

vanoli-evid

L’imbattibilità casalinga dell’Emporio Armani Milano non è stata interrotta dalla Vanoli Cremona che ha nettamente ceduto al Forum di Assago di fronte a 10.000 persone per 94-61. Il match è stato deciso già nella prima parte quando i biancoazzurri dopo l’equilibrio iniziale hanno accusato un passivo di venti lunghezze al 12’ sul 26-6. I locali sono determinati in difesa e concedono ben poco agli ospiti che non trovano la via del canestro (solo 6 punti nel primo periodo) Ferguson con una tripla prova a dare coraggio ai suoi ma Milano ha saldamente in mano il comando delle operazioni. Coach Banchi in vista dell’importante gara di Eurolega di giovedì dà spazio alle seconde linee (Hackett non è ancora entrato) e ne approfitta la Vanoli Cremona per recuperare con Cameron Clark (autore di 13 punti)  arrivando sino a meno 13 al 18’. Una tripla di Ragland e i canestri di Gentile tornato sul parquet fissano il punteggio 46-30 all’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi per Cremona il discorso peggiora anche perchè l’Armani Milano in difesa non concede nulla. Le triple di Ragland e le conclusioni di Brooks portano Milano a più trenta  al 26’ 66-36’. La disputa non ha  storia con la Vanoli Cremona che vorrebbe  “limitare i danni” ma con poche speranze di riuscirci.

L’EA7 Milano ha voluto fare contro Cremona le “prove generali” per la partita di EuroLega: non ha avuto pause di gioco ha sempre tenuto alta la concentrazione e non si è adagiata. Coach Pancotto ed i suoi giocatori chiudono immediatamente la pagina contro l’indiscussa capolista ed aprono da subito quella del match di domenica prossima al PalaRadi contro un’altra big del campionato: la Grissin Bon Reggio Emilia. Certo il pronostico è favorevole agli emiliani ma con il sostegno del pubblico Vitali e compagni potrebbero anche sovvertirlo.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti