Un commento

Eliminazione passaggio a livello via Ghinaglia, presto piano di fattibilità

incontro-giuseppina

Potenziamento dell’illuminazione in via Ghinaglia, sistemazione del marciapiede di fronte al supermercato Lidl, approvazione della compensazione boschiva in via Bredina. Questi gli interventi realizzati al quartiere uno grazie alla collaborazione tra Amministratore comunale e comitato quartiere. Ma c’è attesa anche per altri interventi, come l’eliminazione del passaggio a livello, la realizzazione di piste ciclabili e la questione del raddoppio ferroviario.

Questo quanto emerso durante l’incontro della Giunta con i residenti di Risorgimento, Incrociatello, S. Ambrogio, via Sesto, nella serata di martedì 3 febbraio all’interno del teatro parrocchiale. Presenti il sindaco del Comune di Cremona Gianluca Galimberti, il vicesindaco Maura Ruggeri, gli assessori Barbara Manfredini, Alessia Manfredini, Maurizio Manzi e Rosita Viola, il dirigente Marco Pagliarini, il comandante Pierluigi Sforza e i vigili di quartiere Franco Sforza e Juri Frigeri.

Ha aperto l’assemblea l’Assessore alla Città vivibile e Rigenerazione urbana con delega ai Quartieri Barbara Manfredini, illustrando il progetto ‘Il quartiere al centro’. “Stiamo concludendo il documento di zona, che permetterà di raccogliere numeri sul quartiere e sui servizi della zona con l’obiettivo di intercettare la vita attiva dei cittadini. E’ necessario conoscere il quartiere per operare delle scelte e per proporre azioni positive”. Segnalati due interventi realizzati e uno approvato: “in via Ghinaglia Aem, in sinergia con il Comune, ha terminato il potenziamento dell’illuminazione con sostituzione di tutte le apparecchiature illuminanti della via, in via Castelleone sono stati sistemati i marciapiedi di fronte al supermercato Lidl e la Giunta ha deciso la realizzazione di un nuovo bosco filtro in via Bredina come compensazione dell’ampliamento dell’azienda Katoen”.Tra le problematiche discusse, il completamento o la realizzazione di alcuni tratti di piste ciclabili e la manutenzione di strade e marciapiedi. “Le piste ciclabili – ha detto l’assessore Alessia Manfredini – verranno prese in considerazione all’interno del Biciplan, per quanto riguarda la manutenzione di strade e marciapiedi stiamo provvedendo con Aem Service alla predisposizione del piano programmato per il 2015”.

Sull’eliminazione del passaggio a livello di via Ghinaglia è prevista la realizzazione del piano di fattibilità, sugli orti urbani garantita la predisposizione di un regolamento e la conseguente implementazione di questa attività. “Per quanto riguarda l’edilizia scolastica, è in corso la progettazione per l’intervento sulla copertura della scuola S. Ambrogio” fa sapere ancora il Comune. In discussione anche il raddoppio ferroviario (“Abbiamo già sollecitato Trenord e Rfi e facciamo una ulteriore verifica con Arpa su vibrazioni e rumore”) e la sicurezza nel rione S. Antonio (“Abbiamo programmato l’assunzione di cinque nuovi vigili e stiamo lavorando ad un progetto per garantire una maggiore presenza nei quartieri. Inoltre, portiamo costantemente le istanze dei cittadini al Comitato per la sicurezza con Prefettura e forze dell’ordine”).

“Prendiamo nota di tutte le segnalazioni e ce la mettiamo tutta – ha concluso il sindaco Gianluca Galimberti – Abbiamo bisogno anche di studiare azioni positive, di rendere vivi i quartieri. Con il comitato di quartiere costruiremo insieme alcune attività per animare il quartiere, all’interno di una programmazione culturale che coinvolge tutta la città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ginopera

    Speriamo sia la volta buona per l’eliminazione del passaggio a livello
    di via Ghinaglia, sono molti anni che i residenti attendono tale
    intervento per rompere l’isolamento di una periferia molto popolata.