Commenta

Neve, superlavoro in tutto il territorio A Cremona 'arruolati' anche i migranti

nevestradivari-evid

Operazioni di pulizia in città

AGGIORNAMENTO – Autostrada riaperta progressivamente dal primo pomeriggio (ben 30 mezzi pesanti bloccati erano stati fatti convogliare in mattinata nel parcheggio di Cremona Fiere, liberato con la collaborazione dell’esercito). Si lavora per ripristinare le funzioni delle utenze domestiche saltate in varie zone della provincia. Mezzi spartineve attivi sul territorio e all’ospedale per riportare la situazione alla normalità (dall’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera ricordano che comunque “i collegamenti fra il monoblocco e le palazzine esterne sono sempre stati garantiti, come di consueto, dai percorsi sotterranei senza alcun disagio per i pazienti”). Con una collaborazione fra Comune e Casa dell’accoglienza sono stati coinvolti in modo volontario anche diversi migranti nella pulizia di marciapiedi: tre le squadre già organizzate e coordinate dai vigili.

Migranti al lavoro in corso Matteotti

L’Amministrazione comunale dichiara, attraverso una nota diramata dopo un tavolo in Prefettura dalle 13,10 alle 14,10, che “le operazioni per il piano neve di Comune e Aem sono in corso con massiccio dispiegamento di forze nel centro storico e nelle periferie cittadine. Diverse piante sono cadute nei parchi della città, tra cui giardini di piazza Roma e parco al Po, al Civico cimitero e in alcune vie della città. Massimo impegno anche sul versante delle problematiche relative alla rete elettrica ed idrica, in sinergia con Aem, Enel e Padania Acque. Sopralluoghi del sindaco Gianluca Galimberti anche nel pomeriggio. Con il dirigente Marco Pagliarini e l’assessore alla Città vivibile e alla Rigenerazione urbana Barbara Manfredini, il sindaco si è recato al Civico cimitero, al parco al Po e in alcune periferie cittadine dove mezzi e uomini sono al lavoro dalla notte per sgomberare strade, marciapiedi e piste ciclabili dalla neve”.

Uno dei sopralluoghi dell'Amministrazione comunale

Aem Gestioni fa sapere che anche nella giornata di sabato saranno sospesi i servizi di raccolta rifiuti e differenziata in tutta la città: “Si invitano pertanto i cittadini a ritirare i  contenitori e i sacchi esposti per la raccolta, anche per evitare che intralcino le operazioni di pulizia dei marciapiedi. Eventuali recuperi saranno comunicati successivamente”.

La Provincia spiega che mezzi dell’ente “sono impegnati su tutto il territorio in coordinamento con le altre strutture operative per far fronte alla straordinaria nevicata. In particolare si segnala che permangono lungo la via Mantova situazioni di criticità. Nel Cremasco la situazione si è via via normalizzata, mentre nella parte sudorientale del territorio provinciale sono stati inviati rinforzi per pulire tratti di strade a maggior afflusso e risolvere le criticità locali che si erano create”. “A complicare il quadro la caduta in diversi punti del territorio di linee elettriche e di moltissimi alberi – aggiunge l’ente -. Non solo: la mancanza di corrente in molti Comuni della provincia ha causato criticità per alcune situazioni come Rsa o nuclei abitati isolati. Si sono verificati anche casi di assenza di acqua a causa della mancata erogazione di energia elettrica. Nel tavolo di coordinamento in Prefettura sono state riferite all’Enel tutte le segnalazioni giunte dal territorio”. “La Provincia – viene sottolineato – è impegnata su due fronti: viabilità ed assistenza (come protezione civile) alla popolazione e vede impegnati tutti i mezzi a propria disposizione per il ripristino delle condizioni di sicurezza delle strade e con interventi mirati per soluzione temporanea di alcune criticità in attesa che i gestori dei servizi essenziali ripristinino le erogazioni. Continuerà ad oltranza l’azione di presidio e vigilanza sulle strade anche mediante salatura ed interventi mirati, nonché le azioni locali a supporto dei Comuni da parte del volontariato di protezione civile della Provincia. Il nemico più prossimo sarà il gelo previsto tra la serata di sabato e la domenica mattina, con temperature in forte calo. Si consiglia pertanto la massima prudenza sulle strade, di limitare il più possibile la circolazione veicolare (soprattutto nelle ore notturne e mattutine), di prestare molta attenzione nel transitare lungo viadotti e cavalcavia nonché nelle intersezioni stradali e si raccomanda l’utilizzo di gomme da neve (o catene)”.

Prossimo tavolo in Prefettura alle 19.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti