Commenta

Amianto, nuovi siti contaminati in via Volturno, a Dosimo e a Ostiano

amianto-giuseppina-volturno-evid

Una mappa sempre più estesa ed inquietante, quella dell’amianto sul territorio cremonese, vista la frequenza con cui emergono nuovi casi. Le ultime segnalazioni arrivano da Dosimo, dove è stato rinvenuto un sito con probabile massiccia presenza di amianto, e da Ostiano, dove sembra sia collocata una vera e propria discarica a cielo aperto, di rifiuti che secondo alcuni residenti sembrano essere pezzi di amianto. Un’area di cui ancora non è nota la proprietà, ma che nelle prossime ore verrà segnalata agli organismi competenti, come l’Osservatorio nazionale amianto e l’amministrazione Comunale.

Per quanto riguarda Dosimo, invece, nelle prossime ore l’Ona presenterà una denuncia alla Polizia provinciale per segnalare il sito con presenza di amianto, considerato dall’Osservatorio decisamente pericoloso per la salute umana. Si tratta di uno stabile ormai vuoto in cui un tempo era situata un’azienda, ma con vicino abitazioni e altre aziende operative.

Intanto anche in città qualcosa si sta muovendo: dopo le numerose polemiche sollevate da Ivano Bonoldi, portavoce di Ona Cremona (Osservatorio nazionale amianto), l’amministrazione comunale ha finalmente fissato l’incontro con l’associazione per il prossimo 26 febbraio.

Anche i garage delle case popolari di via Giuseppina sembrano essere ad un punto morto, in quanto “per colpa del meteo i lavori sono stati bloccati  – evidenzia Bonoldi -. Intanto i problemi permangono: dietro e vicino ai garage rotti (neanche un metro di distanza) c’è un parco giochi per bambini e non è stata messa nessuna segnaletica che raccomandi di prestare attenzione, nè è stata delimitata la zona”.

Ancora nulla di fatto neppure su un sito di via Volturno, che l’Ona ha “segnalato in via informale all’attuale assessore all’Ambiente Alessia Manfredini il 30 giugno 2014, come sito con verosimile presenza di amianto. Si tratta di garage che vengono continuamente rattoppati e molati. Ma anche qui ancora non è stato fatto nulla”.

lb

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti