Cronaca
Commenta1

Infiltrazioni, grossi disagi alla palestra della Cava: attesa per i lavori del Comune

Con la pioggia arrivano puntualmente anche i disagi alla palestra di Cavatigozzi. Dopo il maltempo delle ultime settimane la situazione sembra addirittura peggiorata. Ecco nelle fotografie che accompagnano l’articolo come si presenta la struttura quando la pioggia, come più volte accaduto nelle ultime settimane, caratterizza il territorio cremonese. Un problema per utenti, associazioni e istituti scolastici che utilizzano la palestra per le proprie attività sportive.

Lo scorso novembre la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per operazioni manutentive, progetto che prevede, in particolare, interventi sulla copertura. Si tratta di lavori di manutenzione straordinaria per un importo complessivo di 71500 euro, fra cui  il rifacimento dell’impermeabilizzazione del tetto. L’impianto, realizzato nel 1999, è utilizzato per pallavolo, pallacanestro, calcetto, arti marziali in genere e talvolta da altre manifestazioni anche di carattere non sportivo, vista la presenza di tribune retrattili che garantiscono una capienza di 650 spettatori. La palestra, oltre ai normali allenamenti e alle gare, è utilizzata nelle ore mattutine da alcune scuole. L’edificio, nel suo complesso, si presenta in condizioni accettabili, ma la pavimentazione è danneggiata (non completamente piana, necessario un intervento ad hoc) e le continue perdite dalla copertura comportano inconvenienti sia al pubblico che agli atleti e compromettono la salubrità degli ambienti che presentano tracce di muffa e distacchi di intonaco dalle pareti. A causa delle infiltrazioni, inoltre, stati anche rimossi da tempo i collegamenti elettrici di diverse lampade che non funzionano correttamente in caso di pioggia, in questo modo è stato depotenziato l’impianto luminoso interno della struttura.

C’è quindi attesa per i lavori, che secondo indiscrezioni non partiranno, però, prima di aprile.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti