Commenta

Ragazza riconosce bici rubata, 2 denunciati dai carabinieri

carabinieri

Una ragazza ha riconosciuto la propria bicicletta rubata una decina di giorni prima e i carabinieri, allertati, dopo le verifiche hanno denunciato due persone (tra cui un minorenne) per ricettazione. E’ nella serata di venerdì, attorno alle 20, che una 22enne ha notato transitare nella zona della propria abitazione, in città, un giovane a bordo di una bici identica a quella che le era stata sottratta nonostante la chiusura con catena. Avvicinandosi è arrivata la conferma: “Questa è la mia bici”. I militari del Radiomobile sono intervenuti e hanno bloccato il ciclista, un minorenne che ha raccontato ai carabinieri di aver comprato il mezzo pochi giorni prima, per 5 euro, da uno sconosciuto.

La descrizione particolareggiata del soggetto sconosciuto ha portato la ragazza a pensare a un proprio vicino, corrispondente alle caratteristiche fornite dal minore. Gli operatori dell’Arma si sono allora recati verso l’abitazione del vicino, nei pressi della quale il ragazzino ha riconosciuto il venditore, in transito in quei momenti. L’uomo, un 39enne, davanti ai carabinieri ha negato ogni addebito e dato in escandescenze, prendendosela con una porta del condominio. Alla luce della ricostruzione dei fatti e di quelli che l’Arma ha ritenuto gravi indizi a suo carico, però, è partita una denuncia per ricettazione, accusa di cui deve rispondere, con quadro accusatorio chiaramente meno grave, anche il ragazzino, segnalato alla Procura minorile. Restituita alla 22enne la sua bicicletta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti