2 Commenti

Pd, in un giorno rinnovata la tessera al 50% degli iscritti

pd-tesseramento

Sono stati 812 coloro che hanno deciso di prendere parte alla giornata di consultazione e tesseramento promossa dal Partito Democratico per la giornata di domenica 1 marzo. Un risultato che il segretario provinciale Matteo Piloni commenta con entusiasmo: “Quando si tengono aperti i circoli e si consulta la propria base, è sempre un fatto positivo. Mi piacerebbe sapere quali altri partiti organizzano iniziative di questo tipo”.

Tema della consultazione erano le autonomie locali. “Il tema certamente non è di quelli che scalda il cuore, ma è decisamente importante e di grande attualità – commenta Piloni -. Il governo sta portando avanti la riforma del titolo V della Costituzione, e allo stesso tempo la regione Lombardia sceglie un referendum che costerà 30 milioni di euro per chiedere più poteri alla regione. In questo quadro, nel solco delle riforme, il Pd lombardo ha voluto ascoltare la propria base per costruire una proposta di riforma delle Autonomie Locali in alternativa all’idea leghista”.

Quattro i quesiti che sono stati posti. “I nostri iscritti ed elettori, in provincia di Cremona, hanno dato un segnale chiaro di volontà di riforma anche per quanto riguarda le Regioni e i Comuni. Da un lato la necessità di rivedere l’assetto nazionale delle Regioni, senza privilegi e con una proposta di accorpamento delle stesse, e da un lato la necessità di lavorare verso le fusioni tra i Comuni, non limitandosi alle unioni”.

Per quanto riguarda il quesito locale, e quindi prettamente cremonese, l’esito è stato netto: molti hanno deciso che talune parti del nostro territorio, con l’abolizione delle province, potrebbero riorganizzarsi per aree omogenee che vadano oltre quelli che sono i confini storici. “Il Pd di Cremona ritiene con forza che la costruzione delle aree omogenee debba avvenire oltre gli storici confini provinciali – evidenzia ancora Piloni -. Questo significa che la definizione di Area Vasta, e il suo processo, deve guardare alla pianificazione e programmazione, mettendo i territori nelle condizioni di lavorare nel merito sulle questioni più specifiche di ogni singolo territorio”.

Successo, secondo il Pd, anche per il tesseramento. “In una sola giornata ha già rinnovato la tessera circa il 50% dei tesserati del 2014 – conclude Piloni, ringraziando i volontari che hanno tenuto aperto il circolo -. Lo stesso dato l’avevamo registrato solo pochi mesi fa, ad ottobre. Abbiamo tutto il tempo per fare un buon lavoro anche sul tesseramento”.

I DATI DELLA CONSULTAZIONE

Votanti: 821

Quesito 1: Sei favorevole all’abolizione delle regioni a statuto speciale?
SI 762 – NO 52

Quesito 2: Sei favorevole a ridurre, accorpandole, il numero delle regioni?
SI 685 – NO 133

Quesito 3: Come si tengono assieme la tutela delle identità locali e l’efficienza dei servizi ai cittadini nei comuni sotto i 5mila abitanti?
Attraverso le UNIONI 348
Attraverso le FUSIONI 404
Senza Cambiamenti 64

Quesito 4: Alla luce della riforma del titolo V della Costituzione per il quale le province non esisteranno più, pensi che parti della nostra provincia possano organizzarsi anche in aree omogenee oltre i confini provinciali storici?
SI 716 – NO 98

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • pinco pallino

    FORSE.EFFETTO soccorso rosso………..??????!!!
    ma le donne …………….. .dove le avete nascoste……..?????