3 Commenti

Cremona città della musica, sindaco in missione a Cincinnati

america

“L’energia dei maestri liutai può trasformare i giovani. I giovani pieni di musica e di cultura possono trasformare il mondo in un mondo di pace”. Con queste parole in sindaco del Comune di Cremona Gianluca Galimberti ha presentato Cremona come location per masterclass e summer school alla Conferenza annuale dei Direttori di Orchestra dei College Americani, a Cincinnati nell’Ohio. Un centinaio i direttori d’orchestra che hanno assistito alla presentazione di ‘Cremona place to play’, esperienza di formazione musicale nella città di Claudio Monteverdi e Antonio Stradivari. Il sindaco ha voluto partecipare alla missione, accompagnato da Ilaria Casadei della Camera di Commercio e in collaborazione con l’agenzia Tumlare, perché tappa fondamentale per la costruzione di sinergie internazionali e per l’incremento delle presenze legate alla formazione musicale a Cremona e in tutto il territorio.
Il sindaco ha citato le parole di Riccardo Muti: “Pensate all’etimologia del termine sinfonico: ‘sun phonos’, suonare insieme – ha detto – Tante parti diverse l’una dall’altra ma che muovendosi contemporaneamente e non disturbandosi tra loro, bensì aiutandosi, producono il bello con la B maiuscola. L’armonia è concetto comune, non individualistico. L’insegnamento della musica è instillare un principio civico fondante di una società partecipata e rispettosa. In un’orchestra tutti contribuiscono all’armonia totale. E la dissonanza come momento di tensione e di crisi c’è e ci deve essere per poi però confluire in una consonanza. Allora usciremo dalla nebbia”.
“Cremona è come un’orchestra”, ha spiegato il sindaco descrivendo il sistema musicale e liutario unico nel suo genere con la formazione musicale e liutaria, le università, i laboratori di ricerca, il Museo del Violino, la casa di Stradivari, il sistema museale, la scuola di liuteria, le 150 botteghe liutarie, il teatro Ponchielli e l’auditorium del Museo del Violino, il Concorso Triennale internazionale di liuteria, la Fondazione Stauffer. “Un sistema unico – ha detto il sindaco –  che è importante per il nostro territorio, per il nostro Paese e per tutta l’Europa. Sono sicuro che Cremona potrà diventare sempre più il centro dei giovani musicisti e dei loro insegnanti perché a Cremona è possibile vivere un’esperienza importante dentro l’arte, la storia, la bellezza e la natura”. Il sindaco Galimberti ha illustrato i progetti principali per Expo 2015: il Festival Monteverdi ‘Onde sussurranti’ tra Cremona, Mantova e Venezia con la crociera musicale sul fiume Po, i percorsi da Monteverdi a Verdi, l’Arciboldo sonoro, sperimentazione musicale sul quadro che ha ispirato la mascotte Foody di Expo, le iniziative culturali e di ricerca al Museo del Violino per i trecento anni del violino Il Cremonese 1715 di Antonio Stradivari. “Grazie a tutti per questa importante opportunità  – ha concluso il sindaco – Vi aspettiamo a Cremona con la vostra orchestra per un’esperienza unica di formazione musicale e di cultura”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Ezechiele Profeta

    Musica per le nostre orecchie! bravo sindaco! se si vuole una buona raccolta si deve cominciare con una buona semina. Complimenti.

  • Claudia Cremonesi

    In un progetto che presentai alle Istituzioni uscenti, consegnato successivamente anche ad altre persone, parlavo di Cremona come” a place to be”, una coincidenza? Complimenti allo staff del Sindaco che propone sempre grandi novità!!!!….E io che pensavo che quel progetto non circolasse più…

  • Sorcio Verde

    Non ho mai letto così tante banalità tutte in una volta, un vero record!!