Commenta

'Anonymous oscura il sito del Tribunale' E fuochi d'artificio brillano sul carcere in solidarietà con gli arrestati del Kavarna

evid-t

Sopra, il tribunale di Cremona e i fuochi d’artificio sparati nei pressi del carcere

Sembra sia intervenuto addirittura l’ormai celebre collettivo hacker di Anonymous nella vicenda dei due giovani frequentatori del Kavarna arrestati nei giorni scorsi per i disordini del 24 gennaio. Anonymous avrebbe infatti mandato in down il sito del Tribunale di Cremona con un attacco partito giovedì mattina. Il sito risulta effettivamente inaccessibile a tratti. A comunicare la cosa è il centro sociale Dordoni, che sul proprio profilo Facebook dichiara che si tratta di un “#‎Tangodown degli #‎Anonymous in solidarietà agli arrestati”.

Solidarietà agli arrestati è arrivata inoltre nella serata di mercoledì da militanti dei due centri sociali cremonesi, Dordoni e Kavarna, e non solo. Alcuni fuochi d’artificio sono stati fatti esplodere nei pressi del carcere di Cremona, dove si trovano Mattia Croce e Aioub Babassi. “Un’iniziativa per salutare Mattia e Aioub”, spiegano dal Dordoni.

Laura Bosio
Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti