Commenta

Corteo per scarcerazione Arena e Birzi, Alternativa Comunista ci sarà

Lettera scritta da Alternativa Comunista-Cr

Il Partito di Alternativa Comunista parteciperà al presidio organizzato sabato pomeriggio per chiedere l’immediata liberazione dei compagni arrestati. Più passano i giorni e più si dimostra come la giustizia sia ben lungi dall’essere super partes, ma sia uno strumento in mano ai padroni e ai loro governanti per reprimere chi lotta. Se volessimo prendere per buona, come ipotesi di scuola, la ricostruzione dei fatti di gennaio proposta da Pm e Questura, ci troviamo di fronte a una vera e propria ingiustizia: forse non secondo le leggi dei padroni ma senza dubbio per quelle del buon senso. Chi è stato arrestato per tentato omicidio è ora agli arresti domiciliari. Chi è sospettato di rissa, si trova ancora in carcere. La stessa giustificazione che sta prolungando la carcerazione è clamorosa: evitare futuri, possibili, disordini in occasione del 25 Aprile e del 1 Maggio. Niente di meno. Ora si può essere arrestati solo in base a un astratto e supposto pericolo. Qualche anno fa un film con Tom Cruise immaginava una società in cui le persone venivano incarcerate per crimini che avrebbero commesso in futuro. A Cremona vediamo come la realtà superi la fantasia. Stesso discorso vale per uno dei due arrestati per gli incidenti del 24 gennaio, in galera da oltre due settimane. Si giustifica la sua privazione della libertà in quanto sarebbe una persona “disagiata”, che frequenta ambienti poco “raccomandabili”. Agli albori della produzione capitalista, nell’Inghilterra del 1400, vagabondi, barboni, i “disagiati” dell’epoca, venivano impiccati se si rifiutavano di lavorare nelle prime manifatture. Oggi non arriviamo a tanto, almeno per il momento, ma chi non rientra negli schemi imposti da una società fondata sul profitto, viene criminalizzato e quando possibile emarginato e privato della libertà come dei più minimi diritti umani. Una ragione in più per lottare contro questo sistema.

Partito di Alternativa Comunista-sezione di Cremona

© Riproduzione riservata
Commenti