Commenta

Si imbottisce di farmaci per farla finita Carabinieri lo salvano in extremis

suicidio-farmaci-evid

Salvataggio in extremis di un aspirante suicida, venerdì sera a Crema da parte dei Carabinieri, dopo una lunga opera di persuasione condotta dalla strada. Il giovane ha trent’anni ed era in crisi depressiva. I militari lo hanno convinto ad aprire la porta, interloquendo con lui affacciato alla finestra. Solo alla fine della laboriosa opera di convincimento sono riusciti a farsi aprire. Sul pavimento hanno trovato una lettera in cui spiegava  le ragioni dell’insano gesto (motivi sentimentali) e diversi medicinali con i quali evidentemente intendeva suicidarsi. L’allarme era stato dato alle 19 dal medico di base del trentenne, che aveva trovato in segreteria telefonica una serie di messaggi. Non riuscendo a ricontattarlo di persona, si era rivolto ai carabinieri del nucleo operativo, che avevano rintracciato l’apparecchio telefonico grazie all’applicativo 112 europeo.

Il giovane è stato successivamente accompagnato in ospedale per le cure del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti