Commenta

A Novara la Pomì cede solo nel tie break

novara-casalmaggiore-pomi-ev

Nella foto (© Storti), Stevanovic in pallonetto supera il muro di Novara

FINALE SCUDETTO: GARA1

IGOR GORGONZOLA NOVARA – POMI’ CASALMAGGIORE 3-2
[23-25; 25-20; 23-25; 25-20; 15-13]

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Klineman 22, Kim, Guiggi 13, Bonifacio, Chirichella 15, Sansonna (L), Alberti (L), Signorile 1, Hill 14, Barun 20. Non entrate Partenio, Zanette. All. Pedullà.

POMI’ CASALMAGGIORE: Ortolani 14, Skorupa 3, Bianchini 5, Sirressi (L), Gennari 18, Quiligotti (L), Gibbemeyer 11, Stevanovic 18, Tirozzi 12. Non entrate Agrifoglio, Klimovich. All. Mazzanti.

ARBITRI: Tanasi, Cappello.

NOTE – durata set: 29′, 27′, 30′, 27′, 19′; tot: 132′.

PRIMO SET – Gara1 a Novara inizia nel segno di Barun. Per il primo punto rosa bisogna attendere un errore in battuta di Chirichella: 3-1. Guiggi inchioda un paio di schiacciate punendo la Pomì che sul 6-2 viene richiamata da Mazzanti: è il primo time out e al rientro le rosa hanno una timida reazione: 6-4. Stevanovic replica a Guiggi con la stessa modalità: è la fast dell’8-6. Gibbemeyer colora di rosa il pesante punto del 9-8, ma Chirichella rispedisce Casalmaggiore a -2 e Barun a -3. Il time out tecnico arriva con Novara sul 12-10. Tirozzi entra in partita e con Stevanovich rafforza una rincorsa che culmina nel primo sorpasso casalese: 13-14. La Pomì resiste poco al volante: una ricezione imprecisa di Gennari rimette la Igor in conduzione. Il boato del pubblico di casa si alza per il 16-15: murata di Klineman a chiudere uno scambio prolungato. Ortolani in diagonale: 16-16. Tirozzi mette la mano su una sberla out: Novara torna a +2. Stevanovic prima, un errore (raro) di Barun poi valgono il 18-18: il vantaggio rosa è edificato dal muro di Gennari, che incrementa con l’attacco del 18-20. Pedullà getta nella mischia Alberti per Klineman, la Igor risale ma Gibbemeyer a muro e un tracciante di Ortolani spediscono la Pomì sul 20-22: ora è il tecnico di casa a chiedere il time out. La numero 1 rosa trova anche il 23esimo ed il 24esimo: Mazzanti gioca l’asso Bianchini dalla battuta ma Klineman mette giù il lungo linea del 23-24. Il primo set lo chiude Stevanovic con l’arma già decisiva in gara5 con Conegliano: il muro. E’ 23-25, Casalmaggiore è avanti.

SECONDO SET – L’abbrivio è della Pomì: Gennari con l’aiuto del nastro e uno scarabocchio in ricezione di Klineman portano sul 2-3. Tirozzi stenta ad ingranare, al contrario Stevanovic è implacabile: 5-4. Tre invasioni rosa facilitano la corsa di Novara ma Ortolani fa capire che nei momenti decisivi c’è, eccome. Il pari arriva con Tirozzi e con Gibbemyer Casalmaggiore mette il naso avanti: 8-9. Barun non dà tregua e due errori in fase di impostazione delle casalesi accelerano l’arrivo del time out tecnico: 12-9. Al rientro è Tirozzi a giocare col muro di Novara. Una Ortolani imperiosa per il 13-11 ed il 15-12 che tengono la Pomì in scia fino alla doppietta di Klineman che costringe Mazzanti al secondo time out ravvicinato: 17-12. Skorupa ingaggia un uno contro due sul filo della rete e, come sempre accade, lo vince. Peccato che poi Tirozzi decida di non affondare il colpo e Novara torna a +5. Hill trova la linea: 19-14. Strepitose le rosa nel tenere in vita il set con Gennari e Tirozzi: 20-17. Un tocco di Skorupa vale il 22-19. Casalmaggiore resta attardata e l’ace di Barun regala il 24-19 a Novara. Servono due set point alla Igor Gorgonzola per ottenere l’1-1.

TERZO SET – Chirichella s’arrampica oltre il muro rosa ma il pallonetto vincente di Stevanovich e una sparata fuori misura di Barun portano la Pomì sul 2-4. Il quinto punto è di Gennari e il +4 è un fendente out di Klineman. La Pomì ottiene il +5 e lo mantiene con Stevanovic: 3-8. Ortolani per il massimo vantaggio: 3-9. La Igor non accorcia il guinzaglio ma al time out si arriva comunque con Casalmaggiore avanti di 4. Barun risponde a Gennari: 9-13.  Sul 10-15 Pedullà stoppa e prova a far ripartire le sue che rispondono presente col muro di Guiggi e una schiacciata a rete di Ortolani: 12-15 e ora è Mazzanti a chiamare il time out. Ancora Guiggi si carica sulle spalle Novara per il 13-15. Stevanovic col muro prima e col pallonetto poi ridanno forza alle rosa: 13-17. Le mani delle piemontesi non contengono Gennari: 13-18. Stevanovich trova un angolo impossibile per il +5 e dalla seconda linea Tirozzi gonfia il vantaggio: 14-20. Novara ricuce lo strappo fino al 18-21 che induce Mazzanti a chiedere il time out. Gennari e Chirichella tengono invariato il gap: 19-22. Ortolani in diagonale fa 23, ma Klineman non ci sta e riporta le locali a -2. Una ricezione di Chirichella cade proprio all’incrocio delle righe nel campo di Casalmaggiore: 22-23. Tirozzi trova la deviazione del muro: 22-24. Poderosa Gennari nel rinnegare la rimonta a Novara e chiudere il set 23-25.

QUARTO SET – Un’invasione di Stevanovic e un lungo linea di Klineman bastano a Mazzanti per chiamare il time out sul 5-2. Barun sale in cattedra con l’ace del 7-3. Una magia di Skorupa non basta a Casalmaggiore per riaprire il parziale, che resta saldamente in mano a Novara: 11-5. Chirichella tuona il 12-6 e il time out serve a Mazzanti per provare a scuotere la Pomì. Bisogna attendere il muro di Stevanovic per rivedere due punti filati di Casalmaggiore, che però resta lontano: 14-8, che con Chirichella diventa 15-9. Gibbemeyer  e Gennari accorciano le distanze: 17-13. Barun out, Hill in: 19-14. Il 20-25 con Casalmaggiore che non chiude un punto condito da una difesa contestata a Novara manda il parziale sul 20-15 e il time out di Mazzanti non sortisce l’effetto sperato: Chirichella affonda il 21-15. Stevanovic mura Barun: 21-17. Guiggi non lascia passare le rosa che perdono Ortolani e parziale: 25-20.

TIE BREAK – Gennari avvia il tie break che Bianchini indirizza sullo 0-3 con due ace. La numero 4 ha un mancino incontenibile per Signorile: 1-4. Il pallonetto di Barun vale il 3-5. Gibbemeyer: 3-6. Bianchini ha un fucile al posto del mancino: 4-7. Chirichella ad una spanna dal confine: 5-7. Skorupa conferma di essere una prestigiatrice e Gibbemeyer fa uscire dal cilindro il primo tempo del 5-8. Muro di Barun su Bianchini: 6-8. Chirichella rimette in sesto Novara: 8-8. Una schiacciata out di Tirozzi consegna il vantaggio alle locale e il pala Terdoppio si fa assordante. Stevanovich per il pari, Barun per il 10-9. Chirichella batte fuori, ma Barun è devastante: 11-10. Bianchini e Klineman non vanno per il sottile: 12-11. Hill s’infrange sul nastro una volta, ma la seconda passa: 13-12. Ancora lei: 14-12. Match point annullato da Gibbemeyer. Il conto lo chiude Hill: 15-13, gara1 è di Novara.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti