2 Commenti

Tre celebri donne si aggiudicano i premi Anlai 2015

liuteria

Il Cda dell’Anlai ha deciso di attribuire i premi Anlai 2015, che saranno consegnati il 9 maggio alle ore 16 nel Salone dei Quadri del Comune di Cremona, a tre personaggi femminili di grande rilevanza. Oltre alla famosa violista presidente onorario del 9° Concorso Nazionale di Liuteria Anlai per strumenti ad arco, saranno infatti premiate fondatrice  e componente dell’Orchestra “Camerata Strumentale Veneta” e dell’Orchestra Sinfonica di Castelfranco Veneto e  la “decana” delle liutaie cremonesi  docente alla Scuola di Liuteria di Cremona dal 1974 ed ex allieva di Francesco Bissolotti.

Anna Serova. Per la rara bellezza del suono e per la sua notevole duttilità artistica, è molto richiesta nella musica da camera – Tra i suoi partners vi sono stati Ivry Gitlis, Bruno Giuranna, Salvatore Accardo, Rocco Filippini, Filippo Faes, Toby Hoffmann. Si è esibita come solista con orchestre come la Moscow State Symphony Orchestra, Siberian Symphony Orchestra, Karelia Symphony Orchestra, Krasnoyarsk Chamber Orchestra, Arkhangelsk State Chamber Orchestra, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra del Teatro Olimpico.Varie sue incisioni discografiche hanno entusiasmato la critica e ottenuti premi e riconoscimenti. Nel 2007 il suo ultimo Cd “Schumann racconta” registrato con Ensemble Punto It ha ottenuto 5 stelle dalla rivista “Musica” che lo ha recensito tra i Cd eccezionali del mese.Nel 2006 il Sindaco di Krasnojarsk ha nominato Anna Serova “Ambasciatrice culturale della città”. Grazie alla sua opera, è stato firmato il Protocollo d’intenti tra Cremona e la Città siberiana, per mezzo del quale si organizzano scambi culturali, commerciali e amministrative tra l vasta regione della Siberia centrale e l’Italia. Costantemente invitata a tenere dei master class nelle migliori accademie di Russia e Europa. E’ docente di viola e musica da camera presso l’Accademia Internazionale di Biella

Wanna Zambelli. Diplomata, prima donna italiana, nel 1972 presso la Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona, sotto la guida del Maestro Sgarabotto. Lavora successivamente per lungo tempo nella bottega del Maestro liutaio Francesco Bissolotti, dove ha la possibilità di incontrare e di apprendere l’insegnamento di uno dei più grandi liutai e restauratori moderni, Simone Ferdinando Sacconi, durante i suoi ultimi soggiorni cremonesi. Nel 1973, alla V biennale di Cremona, vince la medaglia d’oro con targa del premio “S. F. Sacconi” quale migliore liutaio di età inferiore ai 30 anni. Costruisce i suoi strumenti secondo il metodo classico cremonese, con forma interna e filettando a cassa chiusa. Nel 1980 ha collaborato con il Maestro Bissolotti ed altri liutai dell’Aclap (Associazione Cremonese Liutai Artigiani Professionisti) alla realizzazione della mostra itinerante “Liuteria Classica un Metodo” sul processo di costruzione del violino secondo il metodo classico cremonese.Dal 1974 è insegnante di laboratorio presso la Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona.

Fiorella Foti. Fondatrice (con il Mº Giuliano Carmignola) e componente dell’Orchestra “Camerata Strumentale Veneta”, per quindici anni che ha fatto parte dell’Orchestra Sinfonica di Castelfranco Veneto. Attualmente suona nell’Ensemble Cameristico “Gruppo d’Archi Veneto (da lei fondato nel 2003, del quale è anche Direttrice Artistica Dal 1971 al 2005, ha ricoperto il ruolo di Direttrice Artistica del e delle collaterali ed è stata anche artefice della designazione del Concorso e delle Rassegne di Vittorio Veneto quali rappresentanti ufficiali dell’Italia nell’E.M.C.Y (European Union of Music Competitions for Youth, con sede a Monaco di Baviera), sancita nel Congresso di Oslo del 1998, ha fatto fa parte dello stesso Organismo europeo prima in veste di per l’Italia, e in seguito quale uno dei cinque componenti. In tale ruolo ha sempre lavorato per favorire gli scambi culturali tra giovani strumentisti europei e per tenere i contatti con prestigiosi enti (tra cui: “Fondazione Hindemith” di Blonay-Svizzera; Fondazione “Moulin d’Andé”, Normandia-Francia “ oventudes Musicales Espaa”, Barcellona “Gustav Mahler jugendorchester” del Mº Claudio Abbado, Vienna), venendo spesso invitata in Europa in veste di di convegni, seminari, conferenze, gruppi di studio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Notiziona!

  • Sorcio Verde

    Notiziona!