Commenta

Amianto vicino all'asilo di Casanova del Morbasco, esposto in Procura

amianto-casanova-evid

Foto: Sessa

Presentato in mattinata esposto in Procura per la presenza di amianto presso un edificio di Casanova del Morbasco, a neanche cento metri da una scuola per l’infanzia. “Si tratta di un edificio abbandonato che versa in uno stato di forte degrado” spiega Ivano Bonoldi, vice coordinatore di Ona Cremona. Gli avvocati dell’associazione, Luca Tonoli e Alessandro De Nittis, nel documento presentato hanno reso nota la potenziale pericolosità del sito.

“La struttura, inoltre, è situata accanto alla chiesa del paese – continua Bonoldi -, che ovviamente viene frequentata da un grande numero di persone. Insomma, ci sembrava urgente intervenire, anche alla luce del fatto che, come è emerso dai nostri sopralluoghi, vi sono anche delle lastre a terra. Inoltre, a quanto ci hanno segnalato, alcuni pezzi di eternit sarebbero addirittura caduti nel Morbasco”.

Del resto non è il primo sito contaminato che viene individuato a Casanova. “In quel paese le situazioni in cui si sospetta la presenza di amianto sono numerose. Ad esempio al cimitero, che per fortuna non è vicino alle zone abitate, sembra vi siano diverse lastre in eternit”.

La segnalazione è partita da una signora che temeva che gli agenti atmosferici potessero diffondere nell’aria le microfibre di amianto.

Intanto Ona Cremona in settimana sarà presente ad una riunione in Regione Lombardia, per avviare un percorso che porti all’istituzione di un Tavolo dell’amianto con valenza regionale. Altro tavolo si terrà in Provincia a fine mese.

LaBos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti