Commenta

Ruba un'auto e fugge dai domiciliari in comunità Arrestato 52enne

carabinieri-evid

CASTELLEONE – Godeva degli arresti domiciliari presso una struttura di Castelleone, ma ha approfittato di una leggerezza di un operatore per mettere in atto il suo piano di fuga. Così, ieri mattina un detenuto di 52 anni che aveva avuto la possibilità di trascorrere la sua pena presso una struttura di Castelleone, si è accorto che un collaboratore della stessa aveva lasciato le chiavi inserite nel cruscotto della sua Toyota Yaris. Approfittando del fatto che nessuno faceva caso a lui, l’uomo è uscito dalla casa e si è impossessato della vettura, fuggendo. Dell’evasione si sono subito accorti i responsabili che hanno avvisato i carabinieri. Tre pattuglie hanno cominciato a cercare l’evaso e una di esse ha rintracciato l’auto nel comune di Madignano, presso l’Oriolo. L’evaso si è accorto dei carabinieri e ha abbandonato l’auto, cercando di far perdere le sue tracce scappando attraverso i campi. Ma i due militari non gli hanno dato tregua e l’hanno inseguito, raggiungendolo dopo alcune centinaia di metri. Anche in questa circostanza però il braccato non ha inteso arrendersi e ha ingaggiato con i due inseguitori una lotta disperata, ma venendo alla fine sopraffatto. Portato in caserma, l’uomo è stato arrestato e messo in guardina. A fine mattinata l’evaso è finito davanti al giudice per il processo per direttissima. Il suo avvocato d’ufficio ha chiesto e ottenuto di poter patteggiare la pena e l’imputato è stato condannato a 18 mesi di prigione ed è tornato dietro le sbarre del carcere di Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti