Commenta

'Diversamente uguali', il giorno del mare e della motonautica

Per “Diversamente uguali” il giorno del mare e della motonautica. La manifestazione si è trasferita in Ligura per un giorno, ad Albenga, città con la quale si è instaurato dal 2013 un significativo scambio di esperienze sul tema della disabilità. Giovedì Agropolis, invitata dalla Consulta Cittadina del Disabile, ha partecipato con una folta delegazione, ad “Albenga senza ostacoli”, giro in città in carrozzina, che gli amici liguri hanno organizzato, col patrocinio del Comune di Albenga, con la partecipazione anche di alcune classi della scuola elementare Paccini.

Agli studenti sono state distribuite le “multe morali” da apporre sugli ostacoli eventualmente presenti sul percorso ed alcuni sono stati bendati con mascherine, per simulare la cecità e quindi far meglio comprendere le difficoltà che persone con disabilità hanno nel muoversi in una città. Il giro, seguito dall’Assessore ai Servizi Sociali di Albenga, Simona Vespo, da dirigenti scolastici e da numerose associazioni di volontariato, ha fatto una sosta davanti al Comune per i saluti del sindaco, che si è complimentato per l’iniziativa e ha ringraziato tutti i partecipanti ed Agropolis, per la vicinanza e la sensibilità sulle tematiche proposte.

Alla fine, tutti ospiti della Lega Navale di Albenga, dove i volontari hanno offerto il pranzo a base di specialità liguri, allietato da buona musica e canti. Le condizioni del mare hanno richiesto lo spostamento al Porto di Alassio dove, grazie all’ ospitalità di “Marina di Alassio S.p.A.”, dirigenti ed istruttori federali della Federazione Italiana Motonautica, coordinati da Ennio Manfredini e Massimo Carlino, hanno potuto far provare l’ebrezza della motonautica a tutti i ragazzi disabili presenti, facendo pilotare, in massima sicurezza, dei gommoni portati da Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti