Commenta

Contro l'omofobia Comune di Cremona aderisce a Giornata

Il 17 maggio 1990 l’Assemblea Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sancì che l’omosessualità non è una malattia, cancellandola dalla lista delle patologie mentali. In ricordo di quella importante decisione, l’Unione Europea nel 2007 ha indetto per il 17 maggio di ogni anno la Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia per creare uno spazio di riflessione, per denunciare e lottare contro pregiudizi, discriminazioni e violenze. Il Comune di Cremona aderisce alla Giornata Internazionale contro l’Omofobia e la Transfobia per sensibilizzare la cittadinanza e con l’obiettivo di prevenire e contrastare il fenomeno dell’omofobia che spesso si traduce in azioni di violenza o, all’interno delle scuole e tra i ragazzi, di bullismo. “Nel mondo – dichiara Rosita Viola Assessore alla Trasparenza e Vivibilità Sociale – l’omosessualità è ancora criminalizzata e le persone continuano ad essere oggetto di crimini e parole d’odio, violenze e aggressioni talora mortali, spesso discriminate nel lavoro e nei sistemi d’istruzione. A partire dall’adesione alla giornata contro l’omofobia ci impegniamo a lavorare per promuovere una campagna di sensibilizzazione e informazione e per diffondere una cultura dell’accoglienza delle diversità di ogni genere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti