Commenta

Imprese, nel primo trimestre 502 aperture e 915 chiusure Cremona soffre più dei 'vicini'

evid

Il calo delle imprese registrato in provincia di Cremona al 31 marzo 2015 per lo stock sotto la dicitura “imprese attive” si riflette, complessivamente, sul totale delle imprese registrate e il confronto con i territori vicini e simili è impietoso per l’area cremonese. Nella provincia del Torrazzo nel primo trimestre di quest’anno 29.724 imprese registrate, cioè quelle attive, inattive, sospese, in liquidazione, in fallimento e con procedure concorsuali in atto. Rispetto alla fine del 2014 il decremento è negativo di ben 413 unità. Nel primo trimestre 2015, infatti, registrate 502 iscrizioni e 915 cessazioni di imprese. Da ricordare che il primo trimestre, per stagionalità, è quello in cui di norma si osserva un aumento delle chiusure legate a eventi amministrativi. Ma risulta evidente che il tasso di decrescita raggiunge un valore significativo a Cremona, -0,77%, il più marcato se si osserva l’area che comprende Piacenza, Lodi, Parma, Pavia e Reggio Emilia. I dati arrivano da un’elaborazione della Camera di commercio piacentina su dati StockView.

DINAMICA ANAGRAFICA IMPRENDITORIALE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti