Commenta

Il bello e il buono di Slow Food a Expo nelle immagini dal drone di ProCremona

https://www.youtube.com/watch?v=sEurqRWCssI

Sarà un video di 2 minuti e mezzo realizzato dal gruppo di giovani di ProCremona, che entra nel cuore delle aziende di trasformazione agroalimentare delle nostre terre, a rappresentare la realtà cremonese di Slow Food all’interno di Expo. Il video sarà presentato lunedì pomeriggio a Milano nel padiglione di SlowFood nazionale.Una vetrina in più per Cremona e il suo territorio nella versione più tradizionale, quella legata all’agroalimentare, ma anche un’occasione per guardare alla tradizione da un punto di vista diverso, quello dei droni utilizzati dai giovani di ProCremona, che attraverso la collaborazione con Slow Food  conquistano il palcoscenico di Expo. CremonaOggi ospita l’anteprima del trailer commissionato dal fiduciario della condotta cremonese di Slow Food, Claudio Rambelli, a ProCremona. “Ci hanno chiesto un contenuto video che facesse da trailer per spiegare cos’è Slowfood sul nostro territorio e quali sono le sue produzioni, esplorando alcune realtà significative”, spiega Filippo Mondini, responsabile del progetto. Le immagini entrano dentro le aziende – senza nominarne nessuna in particolare – e le sorvolano, per veicolare il valore del mangiar bene e la cura nella scelta delle materie prime che caratterizzano le campagne di Slow Food. Inizia in questo modo una collaborazione tra CremonaOggi e il progetto ProCremona, che continuerà nelle prossime settimane, con la visione in anteprima dei nuovi video, che poi resteranno caricati  sul sito ProCremona.it.

La condotta cremonese di Slow Food promuove la filosofia associativa, attraverso iniziative che uniscono la convivialità con l’idea di una gastronomia “Buona, Pulita e Giusta”. Si impegna cioè sul fronte della tutela della biodiversità, dell’alimentazione sostenibile, della valorizzazione delle piccole produzioni di qualità, della filiera corta e della promozione del diritto al piacere inteso come consumo sobrio e consapevole del cibo e delle bevande. Si occupa inoltre dell’organizzazione di eventi e corsi sul tema della consapevolezza alimentare e dell’educazione del gusto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti