Commenta

'Baskin, il Csi, non ha violato alcuna norma'

Lettera scritta da Daniele Zanoni

Buongiorno,

con la presente vorrei fare alcune precisazioni in merito alla lettera da voi pubblicata inviata dal Sig. Bodini. Il Csi di Cremona, assieme all’associazione Baskin, ha organizzato il primo torneo provinciale strutturato di baskin. Poi dopo questa esperienza le nostre strade si sono separate ma non la voglia di promuovere questa bellissima attività in quanto abbiamo sempre creduto, nella nostra lunga tradizione di sport per disabili che annovera anche attività come atletica, calcio a 5 e palalvolo integrata, nell’alto valore integrativo, educativo e sociale che essa ha.

In un primo momento l’attività era stata denominata golden basket, poi si è deciso di utilizzare il nome corretto dell’attività fatta e cioè baskin aggiungendo Csi in quanto, come ente di promozione sportiva, abbiamo ritenuto non di giovarci di titoli accattivanti altrui, ma di identificare correttamente lo sport praticato. L’aggiunta Csi è prorpio voluta per distinguerla dal quella dell’associaizone baskin in quanto l’esperienza sul campo ci ha spinti, con l’attivo contributo delle 8 società che svolgono l’attività con noi, di apportare alcune modifiche regolamentari al fine di rendere questo sport più accessibile. Altrimenti non saremmo un ente che garatisce lo sport per tutti non trova? Ovviamente questo non poteva saperlo il sig. Bodini in quanto non collabora più con noi da alcuni anni.

Questo avviene regolarmente per tutti gli sport promossi dalla nostra associazione e nessuna federazione ha mai gridato alla scandalo o ci ha mai accusato di aver utilizzato i nomi di calcio, pallavolo, basket, calcio a 5 ecc… Ricordo per esempio che il cartellino azzurro, introdotto dal CSI modifcando i regolamenti ufficiali di calcio e calcio a 5, è stato anche preso fortemente in considerazione dalla F.I.G.C. e da alcune federazioni estere.

Sinceramente spiace davvero che si faccia una questione di nomi e titoli, non è certo lo stile dell’associazione che rappresento. Forse il comunicato stampa non era chiaro, nel caso mi scuso. Però mi preme evidenziare che il CSI non ha violato alcuna regola o norma nell’utilizzo del titolo campionato di “Baskin CSI”, in quanto questo è ciò che è stato registrato all’ufficio Brevetti e marchi titolo: baskin descrizione: canestro da basket visto dall’alto con al centro una carozzella stilizzata di colore verde con le ruote verdi, la rete sulla parte sinistra e’ piu’ grande e di colore arancione; quella sulla parte destra è più piccola e di colore grigio. sopra il canestro vi è la scritta ” baskin ” (stampatello minuscolo) di colore nero con il puntino sopra la “i” sostituito da un pallone da basket.

Come si evince non è una parola, ma un disegno, un logo (anche nella descrizione) che il CSI non ha mai utilizzato se non in passato e con l’autorizzazione dell’associazione stessa. Tanto è vero che esistono altri loghi o marchi che utlizzano all’interno la parola Baskin, come la nota multinazionale statunitense produttrice di gelati Baskin-Robbins. Visto che è stata fondata nel 1945 non vorrei che la stessa pottesse rivalersi sull’associazione omonima e sul CSI. A parte la battuta, fatta con l’intenzione di sdrammatizzare quanto accaduto, confermo la stima personale e della mia associazione nei confronti di chi ha inventato questo sport condividendone appieno i fini, con la speranza che anche il nostro lavoro aiuti a diffonderla il più possibile nel nostro paese attraverso la nostra associazione ramificata in tutta Italia.
La ringrazio per l’attenzione e lo spazio spero dedicato sul vostro portale di informazione.

Daniele Zanoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti