Commenta

Festa della Repubblica Le iniziative per il 2 giugno

In occasione della Festa della Repubblica, il Comune di Cremona  organizza l’iniziativa 2 Giugno – Siamo cittadini dedicata a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno compiuto 18 anni, nonché agli stranieri residenti a Cremona che hanno acquisito la cittadinanza italiana nel 2015.

Il  programma prevede il ritrovo, alle ore 10, in piazza del Comune, per la cerimonia commemorativa del 69° anniversario della Repubblica Italiana. A seguire, alle ore 11, nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale, il sindaco Gianluca Galimberti e la presidente del Consiglio comunale Simona Pasquali consegneranno ai neo maggiorenni e a tutti i “nuovi cittadini” una copia della Costituzione Italiana e una dello Statuto comunale. E’ previsto anche un momento musicale grazie alla disponibilità di due ragazzi che hanno partecipato al progetto Back to School!, appena conclusosi, Daniele Sartori e Marco Aporti.

“La Costituzione Italiana sarà consegnata per sancire simbolicamente il passaggio all’età adulta dei neo maggiorenni e l’acquisizione della cittadinanza, un impegno ad essere cittadini consapevoli dei propri diritti e doveri, e delle regole che sostengono la convivenza civile – evidenziano dal Comune -. I principi contenuti nella Costituzione sono impegni chiari che chi governa ha il compito di rendere concreti ed effettivi e che, se maggiormente condivisi e attuati, contribuiscono a mantenere alto il livello di coesione sociale”.

Per promuovere la partecipazione alla vita cittadina, sarà consegnato anche lo Statuto comunale “che esprime finalità e principi della comunità cremonese, stabilisce i principi di organizzazione e funzionamento del Comune, le forme di partecipazione popolare, le modalità di accesso dei cittadini alle informazioni e ai procedimenti amministrativi, indica le forme di collaborazione con gli altri enti locali per svolgere in modo coordinato funzioni e servizi di interesse di più comunità” spiega l’Amministrazione.

L’iniziativa 2 Giugno – Siamo cittadini, che si terrà d’ora in poi ogni anno in occasione della Festa della Repubblica, è stata voluta dalla Giunta “perché i neo maggiorenni e gli stranieri che hanno acquisito la cittadinanza italiana possano prendere coscienza e conoscenza dei diritti e dei doveri, riconoscersi in una comunità che ha principi e valori condivisi – spiegano dalla Giunta -. L’accompagnamento e il sostegno al formarsi della coscienza civica, è l’auspicio dell’Amministrazione, rappresenta un percorso che deve essere comune a tutti, senza alcuna distinzione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti