2 Commenti

Non mandavano i figli a scuola, denunciati 4 genitori rumeni

Quattro genitori rumeni denunciati perché non mandavano i figli a scuola. E’ successo a Castelleone, dove i Carabinieri della stazione locale erano stati avvisati, prima della fine dell’anno scolastico, del fatto che alcuni ragazzi rumeni, già poco frequentanti, si erano addirittura assentati per periodi molto lunghi. Nonostante i tentativi di sensibilizzare i genitori a riportare i figli a scuola, la situazione non era migliorata.

Si è quindi deciso di procedere al controllo, unitamente ai servizi sociali del Comune di Castelleone, di un condominio occupato quasi completamente da stranieri dell’est Europa. Durante il controllo i militari hanno rintracciato quattro ragazzini in età scolare, che non erano andati a scuola. Non ha retto la scusa avanzata dai genitori, ossia che i figli non stavano bene, in quanto i Carabinieri li hanno trovati tutti vispi e in buona salute.

Alla luce di tale accertamento, viste le reiterate assenze maturate durante tutto l’anno scolastico (mai giustificate da certificazione medica) che, tra l’altro, hanno portato alla bocciatura dei ragazzi, i militari hanno quindi identificato e denunciato quattro genitori alla Procura della Repubblica di Cremona ed al Tribunale per i Minorenni di Brescia per inosservanza degli obblighi di istruzione elementare violazione di quelli di assistenza familiare.

“Il segnale che si è voluto dare è che attraverso l’apporto delle varie istituzioni dello Stato (scuola, Comune e forze dell’ordine) si è tentato di risolvere un problema che vede come vittime indifese i più piccoli, che altrimenti dovranno affrontare un futuro molto incerto e difficoltoso” spiegano dalla stazione dei Carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • bvzpao

    attendiamo reazione dei centri sociali a difesa di questi okkupanti abusivi e a difesa della libertà culturale dei rom, che giustamente hanno diritto ad educare i loro figli come vogliono, anche se questo significa educare alla illegalità. Andate e sostenete

  • bvzpao

    attendiamo reazione dei centri sociali a difesa di questi okkupanti abusivi e a difesa della libertà culturale dei rom, che giustamente hanno diritto ad educare i loro figli come vogliono, anche se questo significa educare alla illegalità. Andate e sostenete