Commenta

Agricoltori verso il commissariamento? Pronto un documento che lo chiede

La Libera Associazione Agricoltori Cremonesi è nel vortice della crisi. Come uscirne? Da tempo all’interno si è verificata una frattura netta, a cui le mediazioni degli ultimi giorni non hanno posto rimedio. A testimonianza di ciò è stata la perdita del Consorzio Agrario, da sempre nelle mani degli associati della Libera, passato, dopo 119 anni alla Coldiretti. I malumori  si sono fatti sentire anche durante l’ultima assemblea dei soci, convocati per l’approvazione del bilancio qualche settimana fa, dove ci sono state forti contestazioni. Una grossa fetta di associati, per la prima volta nella storia del sindacato, si è astenuto o ha votato contro. Il consiglio è uscito indebolito da queste prove. Domani pomeriggio è stata indetta alle 17, nella sede della Libera di piazza del Comune, l’ultima riunione prima dell’estate. Sono attese le dimissioni dell’attuale presidente Pierluigi Filippini e di parte del suo consiglio. La mossa porterebbe al commissariamento dell’associazione. In queste ore si starebbe preparando un documento in questo senso sottoscritto e firmato dallo stesso presidente Filippini, insieme a 12 consiglieri della maggioranza e da 9 della minoranza. I numeri in questo modo darebbero la certezza dello scioglimento del consiglio, il conseguente commissariamento e l’indizione di eventuali nuove elezioni nel prossimo autunno. Parte dell’attuale maggioranza starebbe invece cercando di evitare questa eventualità facendo slittare il consiglio convocato per domani. Di frattura insanabile e di clima pesante ha più volte parlato anche il presidente  Pierluigi Filippini, che, contattato telefonicamente, ha ribadito che durante il consiglio di domani verrà fatta una valutazione generale di quanto successo dal momento in cui è stato eletto, lo scorso 16 ottobre. Il presidente porterà a conoscenza dei consiglieri la situazione difficile del sindacato. Toccherà ai consiglieri trarne poi le conseguenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti