Commenta

Festa del Genio e targa alla memoria al maggiore Rugge

Questa mattina alle 11 presso la caserma “Col di Lana” si è tenuta la cerimonia militare per la celebrazione della festa dell’Arma del Genio e l’intitolazione della sala “briefing” del Reggimento al maggiore Stefano Rugge, medaglia d’argento al valor militare. Il reparto di formazione del 10° Reggimento Genio Guastatori che ha reso gli onori ha avuto nei propri ranghi la Fanfara dell’11° Reggimento Bersaglieri. Il comando dello schieramento è stato assunto dal tenente colonnello Paolo Fasolino. Alla cerimonia erano presenti il prefetto Paola Picciafuochi, il comandante del 10° Reggimento Genio Guastatori colonnello Massimo Bendazzoli, i Gonfaloni della provincia e della città di Cremona, autorità civili, religiose e militari, il Labaro “Nastro Azzurro”, i medaglieri ed i labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Al termine della cerimonia militare è seguita una parata di alcuni dei principali mezzi ed assetti specialistici in dotazione al Reggimento Genio, che è terminata con una dimostrazione da parte di un team E.O.D. (Explosive Ordinale Disposal) del reparto che ha simulato la distruzione di un IED (simulacro di un ordigno artificiale improvvisato) mediante l’impiego del veicolo robot “MK8 Plus II”. Al termine dell’attività, presso la palazzina del comando è stata scoperta la targa di intitolazione della sala riunioni al maggiore Stefano Rugge, ufficiale del Reggimento caduto nell’espletamento del dovere l’8 maggio 2002 nell’ambito dell’operazione “Amber Fox”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti