Commenta

Nasce il premio di traduzione intitolato a Gherardo da Cremona

gherardo-evid

Lo scorso aprile il Comune di Cremona aveva aderito alla proposta, pervenuta dal Direttore della Escuela de Traductores de Toledo, Palacio del Rey D.Pedro, per la costituzione di un premio internazionale denominato International Translation Award Gerardo da Cremona che prende il nome dell’astronomo cremonese, nato nel 1114, diacono della Cattedrale di Toledo e traduttore italiano.
L’adesione è stata oggi formalizzata dalla Giunta che, su proposta del sindaco Gianluca Galimberti, ha approvato il Regolamento interno del Premio ed il Protocollo di accordo che sarà sottoscritto dal sindaco stesso. “La traduzione – spiega il sindaco motivando la decisione presa – costituisce una delle basi del dialogo fra le cultura ed i popoli. Essa contribuisce in maniera significativa a rafforzare la conoscenza reciproca fra le popolazioni aiutando a ridurre i pregiudizi verso gli altri e facilitando così la comprensione che rende possibile la nascita di scambi e relazioni solidali”.
Il Premio Gerardo da Cremona per la promozione della traduzione nel Mediterraneo (International Translation Award Gerardo da Cremona) vuole valorizzare, ogni anno, il contributo significativo offerto da una persona o istituzione residente in un Paese sulla riva Sud e Nord del Mediterraneo allo sviluppo e rafforzamento della traduzione in quest’area.
Il progetto si svolge all’interno del Programma internazionale per la promozione di Eccellenza nel Mediterraneo MED21 presieduto da Aziza Nadir e al quale partecipa la Escuela de traductores de Toledo. I soci fondatori del Premio sono l’Università di Castilla La Mancha, la Fondazione Roy Abdul Aziz al Sound di Casablanca (Marocco), il Programma MED 21, la Scuola per Traduttori di Toledo e il Comune di Cremona.
Il premio non è di natura economica ma consiste in un diploma e una statuetta e verrà consegnato ogni anno in una di queste quattro città: Toledo, Cremona, Casablanca e Tunisi. Riceveranno il premio ogni anno due grandi nomi della traduzione nel Mediterraneo: un traduttore del paese ospitante e un traduttore dell’altra parte del Mediterraneo. Il Comune di Cremona ospiterà ogni tre anni la cerimonia di premiazione.
L’atto sarà sottoscritto dal Sindaco di Cremona, dal Rettore dell’Università de Castilla La Mancha, dal Direttore della Fondazione “Roi Abdul Aziz”, dalla Presidente di Programma MED 21 e dal Direttore della Escuela de traductores de Toledo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti