Commenta

Grandi mostre, il Comune affida la comunicazione a una cooperativa di rilevanza nazionale Stanziati 9mila euro

ferdinando-1-ev

La Mostra sull’imperatore Ferdinando (Foto Sessa)

Le grandi mostre organizzate dal Comune di Cremona passeranno per una cooperativa di comunicazione di rilevanza nazionale. Questa la decisione dell’amministrazione comunale, che ha affidato alla Fps Soc. Coop, di Milano la promozione delle due mostre Il viaggio nel Lombardo Veneto dell’imperatore Ferinando e Le origini della natura morta cremonese e lombarda da Vincenzo Campi al maestro Fgb. A bilancio vengono quindi stanziati 9.150 euro. “Si intende potenziare il target di pubblico, estendendolo a livello nazionale attraverso l’aduzione e l’implementazione di strategie mediatiche ad hoc e strumenti comunicativi integrati” si legge nella determina. “L’obiettivo della strategia di comunicazione è quello di coinvolgere i media nazionali attraverso attività promozionali uniche e legate al territorio, che mettano in risalto le suddette mostre”.

La scelta dell’amministrazione è caduta sulla cooperativa milanese in quanto si tratta “dell’unica realtà in Italia in cui tutti i soci sono giornalisti professionisti che hanno sviluppato competenze specifiche nel mondo editoriale e comunicativo”. Del resto anche il portfolio dell’azienda è di tutto rispetto: ha infatti collaborato con grandi aziende come il Gruppo Espresso, Mondadori, Telecom Italia, Tiscali, Accenture, Acotel, Università di Milano Bicocca, Università Cattolica, oltre ad altri comuni italiani.

LaBos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti