Commenta

Stradivari festival, così la musica classica si avvicina ai giovani

stradivari-evid

Una presentazione aperta al pubblico e agli sponsor quella di giovedì sera al Museo del Violino per lo STRADIVARIfestival, che prenderà il via il 26 settembre 2015 e si concluderà l’11 ottobre. Alla presenza del sindaco Galimberti, della direttrice del Museo del Violino Virginia Villa e di Francesca Colombo, direttrice artistica del festival, è stato illustrato il programma che vedrà, in 16 giorni, l’esibizione di 68 interpreti per 19 concerti. L’inaugurazione, sabato 26 settembre, vede Enrico Dindo e i Solisti di Pavia impegnati in un repertorio raffinato ed eclettico che spazia dai ‘Tre pezzi per archi’ di Giuseppe Martucci alla versione per archi dei ‘Crisantemi’ di Giacomo Puccini (il programma completo del festival sul sito www.stradivarifestival.it).

Gli allievi dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Claudio Monteverdi e della Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona sono i protagonisti (dal giovedì al sabato per 6 appuntamenti) del violin bar: si tratta di un’iniziativa che permette di valorizzare giovani promesse provenienti dal tutto il mondo che hanno scelto Cremona per studiare tecnica e presenza scenica. 
Francesca Colombo, durante l’incontro di giovedì sera, ha sottolineato come anche quest’anno ci siano prezzi decisamente accessibili per continuare il percorso di avvicinamento dei giovani alla musica classica. I biglietti saranno in vendita dal 5 agosto (biglietti dai 10 ai 35 €, con un ticket fisso di 10 € per gli under 30).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti