Sport
Commenta

Secondo oro in 24 ore per Giulia Verona ai campionati italiani estivi

Due medaglie d’oro in sole 24 ore. Per Giulia Verona non sembrano esserci avversari. Di nuovo, per la seconda volta, dopo il primo posto nei 100 rana di ieri, è salita sul gradino più alto del podio, ancora da vincitrice assoluta. La nuotatrice cremonese classe 1999 in forza al team Lombardia, allenata dal padre Roberto Verona, ai campionati italiani estivi in corso a Roma ha conquistato anche i 200 rana. Con un tempo 2minuti 27 sec e 25, che si discosta leggermente dal suo personale di 2’25″91 con cui aveva chiuso ai giochi europei di Baku, a un soffio dalla numero uno la russa Maria Astashkina, sua storica rivale, ma che le spalanca le porte all’unica vera sfida, quella che la aspetta dal prossimo 20 agosto. Terminati gli italiani di Roma, fatta anche l’ultima gara di domani con i 50 rana che pure non sono la sua distanza preferita, Giulia resterà ad allenarsi con la nazionale nel centro federale di Ostia. Da li la partenza per Singapore, il sogno di ogni atleta, cremonese ma non solo, di ogni categoria: i Mondiali di nuoto. Troppo forse aspettarsi una medaglia se gli avversari sono dei giganti del nuoto provenienti da tutti i continenti. Ma come ha raccontato papà Roberto, il massimo per Giulia sarebbe arrivare in finale. I campionati italiani, due medaglie d’argento conquistate soltanto un mese e mezzo fa ai giochi europei di Baku in Azerbaijan, la determinazione e la forma fisica della nostra atleta di casa oltre che tricolore, dicono una cosa: che forse è possibile davvero.

Michela Cotelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti