Ultim'ora
4 Commenti

Aziende comunali, i compensi Scende la spesa per il Cda di Aem

Pubblicati sul sito del Comune i compensi degli amministratori delle società partecipate, che l’ente locale ha l’obbligo di aggiornare e rendere pubblici ogni sei mesi. 20.396 euro, più 10.892 (tutti importi lordi)  a titolo di trattamento di fine mandato, sono andati all’ex presidente di Aem Spa Franco Albertoni, per il periodo 1 luglio 2014 – 26 gennaio 2015, data della nomina dei nuovi organi societari della patrimoniale del Comune. Il successore, Giovanni Siboni, percepirà 30mila euro lordi annui, mentre ai due consiglieri Ada Ficarelli e Francesco Sannfelici ne spettano 10mila. Al lavoro gratis gli altri due consiglieri di amministrazione, Fiorella Lazzari e Roberto Mazzini, che dureranno in carica un solo anno a differenza dei precedenti (tre anni). A loro, per decreto sindacale, spettano solo i rimborsi spese. Sono quindi destinate a diminuire le spese per questi incarichi: a consuntivo del mandato Albertoni, infatti, c’erano oltre al presidente altri quattro consiglieri retribuiti: il vicepresidente Franco Mazzini e poi Martino Ghidoni, Francesco Corbani, Valeria Nassi. A ciascuno di loro sono andati 7.853 euro per il secondo semestre 2014 e il mese di gennaio 2015, più 3.777 euro di trattamento di fine mandato: complessivamente un esborso di 77.808 euro per l’azienda. Il costo preventivato per l’intero anno 2015 per il nuovo consiglio di amministrazione è invece di 50.000 euro.
All’ex presidente dell’azienda farmaceutica (Afm), Paolo Fiora sono spettati 9.750 euro lordi per il secondo semestre 2014 e i primi tre mesi del 2015.
Solo gettoni di presenza spettano invece ai componenti del Cda di Cremonafiere, di cui il Comune detiene il 15%: 125 euro lordi per ciascuna presenza effettiva nelle varie riunioni di cda, assemblea o comitato esecutivo, per il sindaco Galimberti (di diritto) e per il vicepresidente Pietro Mondini, poi sostituito da Corrado Boni. A Mondini per la seconda metà del 2014 sono andati 500 euro lordi; altri 375 gli verranno liquidati per il periodo gennaio aprile 2015.
Decisamente più consistenti gli emolumenti previsti per la partecipazione al Cda di Autostrade Centropadane, società in fase di completa ridefinizione, per la quale è già in corso una progressiva diminuzione della partecipazione pubblica e la cessione ai privati. Il rappresentante del Comune di Cremona Giovanni Guareschi, nominato dal sindaco Perri ad aprile 2014, ha percepito. nel periodo 24 maggio – 31 dicembre 2014, 15.750 euro e gettoni di presenza – nel terzo quadrimestre di quell’anno – per 430 euro.
Praticamente solo onorifici gli incarichi di Luigi Amore e Andrea Virgilio nella società cooperativa case popolari, così come di Maura Ruggeri in Reindustria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti