Ultim'ora
Commenta

Tenta furto in casa del vicino in carcere Patteggia, ai domiciliari

E’ stato processato questa mattina con rito direttissimo, L.F., il pregiudicato di 41 anni finito in carcere dopo aver tentato un furto in casa del vicino. L’uomo, arrestato martedì sera in flagranza di reato dai carabinieri, ha patteggiato un anno, un mese, venti giorni e 350 euro di multa. Per lui è stata disposta la misura più lieve degli arresti domiciliari. Il 41enne aveva approfittato del fatto che il vicino di casa fosse in carcere dopo essere stato arrestato per essere evaso dagli arresti domiciliari dove si trovava per un’accusa di spaccio. Sapendo che l’appartamento di via Novasconi era vuoto, è entrato, ma qualcuno ha inviato una segnalazione ai carabinieri che quando sono arrivati lo hanno trovato intento a rovistare nell’armadio.

Sara Pizzorni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti