Ultim'ora
Commenta

Cremona Solidale, Fasani: 'Sospendere nomina direttore'

In attesa della commissione Vigilanza richiesta dal consigliere Marcello Ventura (giovedi 17 settembre, alle 18, invitati tutti i protagonisti della vicenda) si alza il livello dello scontro politico dopo la scelta del Cda di Cremona Solidale, di assumere un nuovo direttore generale. Federico Fasani, Ncd, ritiene “necessario sospendere la nomina del direttore generale di Cremona Solidale e fare chiarezza sui criteri con i quali si è deciso in di allontanare il Dott. Gipponi ed i criteri con i quali si è effettuata la nuova nomina. All’arrivo del dott. Gipponi nel 2010, Azienda Speciale Cremona Solidale versava in condizioni disastrose. Buchi di bilancio, perdita costante di esercizio pari a un milione di euro all’anno e rapporti sull’orlo di una crisi di nervi con ospiti, dipendenti, e sindacati. In cinque anni il Dott. Gipponi ha sistemato le cose senza alzare le rette: bilanci in ordine e rapporto col mondo risanato.

“Poi, un anno fa, è arrivato il Professore accompagnato dalla sua Vice, l’Assessore Ruggeri, la stessa Ruggeri che era Assessore ai servizi sociali intanto che Cremona Solidale affondava, e ha rimosso Gipponi dopo averlo rinnovato per otto mesi e senza che il nuovo Consiglio di Amministrazione avesse mai sollevato contestazioni nei confronti del direttore ma al contrario gli avesse riconosciuto il 100% del premio di risultato su obiettivi indicati dalla giunta del Professore stesso. Al suo posto è stato fatto accomodare un signore che per quanto è emerso dalla stampa e dai curriculum reperibili, non ha svolto un giorno in tutta la sua vita un incarico nell’amministrazione di struttura di quel tipo. Ora, nel ricordare che il Direttore Generale deve essere un soggetto tecnico e non un politico, quali sono le caratteristiche che tale soggetto dovrebbe avere? Che peso è stato attribuito all’esperienza gestionale? Quale è il criterio col quale sono stati comparati i candidati? Una azienda complessa può essere affidata ad una persona priva di esperienza specifica? Quale imprenditore nella sua azienda adotterebbe un simile criterio? Noi crediamo che i cittadini abbiano diritto di poter avere a capo di una loro azienda solo persone competenti, di grande esperienza e indipendenti, caratteristiche che il Dott. Gipponi ha dimostrato di avere in questi 5 anni. Per questi motivi chiediamo con forza di sospendere la nomina del nuovo direttore nell’interesse di Cremona Solidale e della città intera”.

© RIPRODUZIONE RISREVATA

© Riproduzione riservata
Commenti