Ultim'ora
Commenta

Via Bissolati, caso stalli blu: residenti chiedono agevolazioni

Stalli blu in via Bissolati, a un euro e settanta all’ora, tutti a pagamento tra i più cari in città, quasi sempre vuoti. E i residenti, arrabbiati, nell’ambito della riorganizzazione della mobilità e della sosta prevista dal nuovo piano dell’Amministrazione Galimberti appena entrato in vigore, chiedono per loro più attenzione, il che significa più agevolazioni per il parcheggio per chi abita nella zona. Una situazione rispetto alla quale il Comune ha ben pochi margini di manovra, per non dire nulli, visto che tutti gli stalli sono da qualche anno gestiti da Saba e non più da Aem.

Per togliere parcheggi a Saba, fanno sapere dal Comune, occorre garantire alla società, per compensarli della perdita, altri parcheggi in un’altra area di pregio della città. “E’ una questione che stiamo valutando”, dicono ancora.

Una vicenda annosa, quella dei parcheggi di via Bissolati, che va avanti almeno dall’estate del 2013, da quando un noto commercialista della zona aveva impegnato gli atti di Giunta risalenti a luglio e ad agosto di quell’anno, che avevano modificato le norme della sosta a pagamento. Le delibere introducevano nuovi parcheggi a pagamento in via Bissolati e non venivano previste agevolazioni per i residenti. Il Tar ha respinto l’istanza cautelare e i giudici hanno quindi dato ragione al Comune, riconoscendo la validità dei contenuti delle delibere impugnate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti